4 novembre 2014 - Lugo

Si fanno offrire un caffè e derubano un’anziana, arrestati

Si tratta di due fratelli pregiudicati

I Carabinieri delle Stazioni di San Lorenzo di Lugo e Sant’Agata sul Santerno hanno tratto in arresto – per furto in abitazione e ricettazione – due fratelli di origine romena, di anni 21 e 30, pregiudicati ed entrambi domiciliati a Comacchio (FE). I due, a bordo di un furgone sono entrati nel recinto di un’abitazione privata ove, al sopraggiungere della proprietaria, hanno finto di raccogliere rifiuti plastici. Successivamente, mentre uno dei due ha distratto l’anziana facendosi offrire un caffè, il complice ha asportato attrezzatura per edilizia dal garage di pertinenza dell’abitazione. Una volta allontanatisi la vittima si è accorta della sottrazione ed ha informato la centrale operativa dei carabinieri di Lugo che è riuscita ad inviare più pattuglie che, lungo una via di fuga, sono riuscite ad intercettare e bloccare il veicolo.  Nel corso del controllo, oltre al materiale sottratto alla donna, è stato recuperato ulteriore materiale di illecita provenienza e sequestrato. Al termine delle formalità di rito gli autori sono stati arrestati e rinchiusi nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Lugo ove rimarranno a diposizione della Procura della Repubblica di Ravenna per la convalida dell’arresto – e l’eventuale giudizio direttissimo – previsto nella giornata odierna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.