19 febbraio 2015 - Lugo, Cronaca

Costruisce un impianto casalingo per la produzione di Marijuana, arrestato

Sequestrati 700 grammi di sostanza già essiccata

Era in giro con un suo amico; i finanzieri di Lugo, coadiuvati da una pattuglia cinofila del Gruppo di Ravenna, lo hanno fermato e BAC, il labrador antidroga, lo ha subito segnalato con una certa insistenza. Così, vista l’agitazione del cane, alla quale corrispondeva un’altrettanta agitazione del lughese, i militari delle Fiamme Gialle hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare. In casa, subito la prima sorpresa: un intenso odore proveniva dal 1° piano; poi la scoperta: i finanzieri si sono trovati di fronte ad un vero e proprio impianto per la produzione di marijuana. Il marchingegno era stato costruito, artigianalmente, ma con abilità e precisione: tubi in PVC preforati per alloggiare le piante di canapa indiana; temporizzatore di irrigazione e riciclo delle acque arricchite sapientemente con concimi di vario tipo; sistema di aerazione della “camera buia” e di illuminazione con specifiche lampade per creare l’effetto “sole”. Le piante di marijuana suddivise, rigorosamente, per varietà e per stadio di crescita: dalle piccole talee agli arbusti cresciuti e dotati dell’infiorescenza resinosa, pronta per l’essiccazione. Nella stessa stanza-impianto, sono stati rinvenuti numerosi appunti con le istruzioni per il dosaggio dei concimi, e promemoria settimanali con i tempi di irrigazione giornaliera. L’altra metà della veranda era stata concepita per l’essiccazione: presentava una struttura in metallo tipo armadio, coperta da un telo in plastica trasparente, sotto il quale erano appese le piante già recise. La perquisizione dei locali effettuata dalle Fiamme Gialle, ha consentito di sequestrare: l’intero impianto “idroponico” utilizzato per la produzione di marijuana; circa 7 etti di marijuana già essiccata o pronta per l’essiccazione; 4,7 grammi di hashish; 43 piante di marijuana di vario tipo e di varie altezze. Il 43enne lughese, responsabile della produzione di sostanza stupefacente è stato tratto in arresto dai finanzieri di Lugo e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed in attesa del processo per direttissima programmato in data odierna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.