17 febbraio 2016 - Lugo, Cronaca

Furti, in Bassa Romagna arrivano le telecamere ad alta definizione

Il potenziamento della videosorveglianza tra gli interventi finanziati nel 2015

Le vecchie telecamere, con angoli di ripresa ridotti e definizione dell’immagine bassa, saranno sostituite con macchine che sono in grado di riprendere in alta definizione e con angoli di ripresa molto più ampi. Lo ha annunciato Daniele Bassi, sindaco di Massa Lombarda e referente per la Sicurezza dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna durante la conferenza stampa di oggi, tenutasi nella Sala del Consiglio della Rocca di Lugo, durante la quale è stato fatto un inquadramento della situazione attuale per quanto riguarda la microcriminalità.

 

Tra le novità presentate, l’aumento delle segnalazioni, il calo delle denunce, una fattiva collaborazione con la Polizia municipale e la popolazione.

Alla conferenza, oltre al sindaco Daniele Bassi, è intervenuto il comandante della Compagnia Carabinieri di Lugo, Giuseppe Talamo.

 

Dal primo gennaio 2016 a oggi sono stati ben sei gli arresti in flagranza e due grazie alle indagini: un risultato importante che, come dichiara lo stesso comandante della Compagnia Carabinieri di Lugo, Giuseppe Talamo, “non sarebbe stato possibile senza le segnalazioni dei cittadini, che sempre più stanno capendo l’importanza di collaborare con le forze dell’ordine. Siamo inoltre grati alle altre forze dell’ordine, Polizia municipale, Guardia di finanza e Polizia di Stato, con le quali collaboriamo strettamente, anche attraverso un costante coordinamento degli organi provinciali”.

 

Il 3 gennaio i Carabinieri di Sant’Agata sul Santerno e Massa Lombarda hanno arrestato un ragazzo italiano mentre spacciava sostanze stupefacenti a due coetanei; il 13 gennaio i militari della stazione di Villanova di Bagnacavallo durante un servizio di controllo hanno individuato e arrestato due italiani per furto aggravato in concorso, che attraverso banconote false da 20 euro (scambiate per vere dalle macchinette automatiche) riuscivano a “riciclare” denaro vero; il 24 gennaio i Carabinieri della stazione di Lugo hanno arrestato per furto due donne italiane (e una terza complice deferita in stato di libertà) tutte residenti in un campo nomadi della provincia di Reggio Emilia, colte in flagranza mentre tentavano di rubare vario materiale per videogiochi per un valore di circa mille euro. Un arresto per droga a Massa Lombarda è avvenuto il 27 gennaio: un italiano di 29 anni è stato trovato in possesso di alcune dosi di droga pronta per lo spaccio e, nella sua abitazione, è stato rinvenuto materiale per il confezionamento delle dosi, oltre a circa 30 grammi di droga.

Il 4 febbraio i Carabinieri del nucleo operativo e dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Lugo hanno arrestato in flagranza di reato un 19enne italiano intento a rubare all’interno di un’abitazione: a permettere questo arresto è stata la pronta chiamata al 112 del vicino di casa che, insospettito dagli insoliti movimenti nella casa di fronte, ha chiamato i Carabinieri. Successive indagini e perquisizioni personali e domiciliari hanno permesso di capire che dietro a tutto questo vi era anche un mandante, un uomo di origine straniera, ma anche questo che abitava in zona, che dirigeva da lontano tutta l’azione criminale tenendosi in contatto con il 19enne tramite cellulare, per poterlo istruire e guidare sul da farsi. I Carabinieri, all’arresto del 19enne, sono stati accolti dal vicinato con un sentito applauso.

L’8 febbraio i Carabinieri delle stazioni di Voltana e Conselice, grazie alla pronta chiamata del proprietario di casa al 112, hanno potuto arrestare due cittadini italiani (un 31enne e un 25enne) che provavano a scappare con la refurtiva.

Il 15 febbraio i Carabinieri delle stazioni di San Lorenzo e di Fusignano, in due distinte attività, hanno effettuato due arresti e una denuncia in stato di libertà: a San Lorenzo un arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e a Fusignano è stato arrestato un uomo italiano di 41 anni (e deferito in stato di libertà un minorenne), sorpresi dagli operanti in flagranza di reato, mentre stavano rubando alcuni bancali di legno dal piazzale di un supermercato.

 

“In nemmeno due mesi i Carabinieri hanno messo a segno otto importanti operazioni, quasi tutte a scapito di reati predatori - ha sottolineato Daniele Bassi, sindaco referente per la Sicurezza dell’Unione -. Lo abbiamo ribadito più volte: la Bassa Romagna deve diventare un territorio refrattario a chi delinque, non ci deve essere spazio di manovra per i malviventi. Le operazioni delle forze dell’ordine non servono solo a ristabilire la giustizia, ma anche a dare un forte segnale, a scongiurare potenziali azioni criminose. Tra gli interventi finanziati nel 2015 e che si stanno realizzando oggi, insieme a quelli programmati, abbiamo interventi ascrivibili al tema della sicurezza nella Bassa Romagna per un totale di 375mila euro; in questi investimenti rientra l’aggiornamento e il potenziamento della rete di videosorveglianza, che oggi conta 209 telecamere”.

 

I risultati di questi mesi sono “frutto di un impegno corale, che coinvolge anzitutto le forze dell’ordine, ma anche gli amministratori locali, le associazioni, le imprese e i privati cittadini - ha aggiunto Bassi -. I cittadini stanno sempre più comprendendo che la sicurezza è un tema che riguarda tutti e che richiede una partecipazione attiva”.

 

“I Carabinieri sono presenti sul territorio bassoromagnolo con 12 stazioni e il Comando Compagnia - ha spiegato il capitano Talamo -. Noi interveniamo sempre su qualsiasi segnalazione, per questo il cittadino non deve mai rinunciare a chiamarci in presenza di azioni anche solo sospette. Dobbiamo abituarci a sentire come casa nostra non solo le mura domestiche, ma tutto il territorio. Vorrei ringraziare il sindaco di Lugo per l'impegno profuso per mantenere la struttura e l'edificio che ospita la Compagnia Carabinieri”.

 

Anche le associazioni economiche, presenti alla conferenza stampa, hanno espresso apprezzamento per l’operato messo in atto nell’ultimo periodo.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.