8 dicembre 2016 - Lugo, Cronaca

Ragazzi richiedenti asilo in visita a Lugo per conoscere la storia

Sono ospiti di Cefal

Mercoledì 7 dicembre i ragazzi richiedenti protezione internazionale ospiti di Cefal sul territorio della Bassa Romagna sono stati accompagnati in una visita guidata alla città di Lugo.

I ragazzi hanno potuto visitare la Rocca estense, il Pavaglione e il Museo “Francesco Baracca”. Erano presenti l’assessore comunale all’Immigrazione Valeria Ricci, il direttore del Museo “Francesco Baracca” e il presidente Volontari Aclisti della provincia di Ravenna Bruno Pini.

L’iniziativa rientra in un ciclo di lezioni inerenti la storia e la geografia della Bassa Romagna. Le tematiche trattate durante le lezioni sono state relative a “storia e geografia della Bassa Romagna”, “struttura produttiva del territorio” e “personaggi storici”. Al corso i ragazzi hanno avuto inoltre l'occasione di approfondire il la storia e il funzionamento delle istituzioni nazionali ed europee.

Al termine dell’esperienza, il prossimo gennaio, i partecipanti assisteranno a una lezione-concerto a cura della scuola di musica “Giuseppe e Luigi Malerbi”, durante la quale i ragazzi saranno introdotti all'ascolto delle opere di Gioachino Rossini e Arcangelo Corelli.

Il progetto nasce grazie alla collaborazione tra Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Volontari aclisti della provincia di Ravenna e Cefal Emilia-Romagna, ed è rivolto ai circa 40 ragazzi richiedenti asilo politico ospiti nelle strutture Cefal a Lugo, Budrio (Cotignola) e Villa San Martino (Lugo).

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.