31 ottobre 2017 - Lugo, Cronaca

Nella borsa materiale informatico per 1500 euro, ladra fermata dai Carabinieri

A Lugo

 I Carabinieri della Compagnia di Lugo nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno arrestato una donna per furto aggravato all’interno di un esercizio commerciale.

In particolare una pattuglia del Nucleo Operativo e radiomobile nella serata di ieri interveniva all’interno di un centro commerciale dove erano state segnalate alcune persone intente a sottrarre del materiale informatico.

Giunti immediatamente sul posto, i Carabinieri, sono riusciti ad individuare una donna che con fare sospetto tentava di allontanarsi dall’esercizio in questione portando al seguito una sacca. Aveva occultato all’interno della borsa in questione vario materiale informatico del quale era stato reso inefficiente il sensore antitaccheggio, per un valore di circa 1500 euro.

La donna originaria dell’Europa dell’est veniva quindi tratta in arresto e la refurtiva restituita immediatamente al legittimo proprietario.

Dopo le formalità di rito la persona arrestata, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva ristretta presso la camera di sicurezza dell’Arma in attesa del rito direttissimo che veniva celebrato in data odierna con a convalida dell’arresto e l’applicazione nei confronti della stessa della misura cautelare di divieto di dimora nella Provincia di Ravenna.   

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.