I Comuni della Bassa Romagna in cammino contro la violenza alle donne

La camminata simultanea in rosso è in programma venerdì 24 novembre

La Bassa Romagna in cammino contro la violenza alle donne: è questo il titolo con cui l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le associazioni delle donne e i sindacati aderiscono quest’anno alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per sensibilizzare i cittadini sul tema. 

Ecco alcune delle iniziative in programma:

 

Lugo

Venerdì 24 novembre alle 20.30 ci sarà la camminata in rosso simultanea in tutti i comuni della Bassa Romagna. Ai partecipanti è richiesta una torcia e simbolicamente un indumento o accessorio rosso. A Lugo il ritrovo è alle 20 dalla Rocca (piazza Martiri), per poi percorrere piazza Primo Maggio, via Foro Boario, via Circondario ponente, viale Bertacchi, viale degli Orsini, viale De Pinedo, viale Masi, corso Matteotti e ritorno in piazza Martiri.

Sabato 25 novembre alle 9 al Parco del loto di Lugo ci sarà la deposizione di un mazzo di fiori sul monumento contro i femminicidi. Seguirà alle 9.30 al Salone Estense della Rocca la presentazione di “La casa sul filo”, un progetto a sostegno delle donne vittime di violenza e dei loro figli a cura del centro antiviolenza Demetra. Sono previsti gli interventi di Paola Pula, sindaca di Conselice e referente per le Pari opportunità per l’Unione, della presidente di Demetra Maria Teresa Calabrese, delle psicologhe Anna Marcon e Bruna Porretta, delle responsabili del settore servizio sociale e sociosanitario Marisa Bianchin e Margherita Dall’Olio e della referente della Chiesa Valdese Mariapia Panzavolta. Le conclusioni sono affidate all’assessora al Welfare del Comune di Lugo Lucia Poletti. Lunedì 27 novembre il Salone Estense della Rocca ospita alle 20.30 il dibattito pubblico “La violenza e i suoi volti: visibili ed invisibili”. All’evento interverranno l’assessora alle Pari opportunità di Lugo Anna Giulia Gallegati, la presidente dell’associazione Mondo Rosa Daniela Marinelli, la psicologa e psicoterapeuta Giada Mondini, la scrittrice di saggistica e narrativa, direttrice della collana di libri per ragazzi “La Zucca volante” Annalisa Teggi, la sociologa e mediatrice familiare e scolastica Rossana Giacomoni, gli studenti del liceo “Ricci Curbastro” di Lugo accompagnati dalla professoressa Deanna Geminiani e scrittrice Velia Ferrioli. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Mondo Rosa con il patrocinio del Comune di Lugo. Mercoledì 29 novembre alle 21 al teatro Rossini si terrà lo spettacolo “Spalle al muro”, a cura della scuola di teatro La Bassa, con la regia di Roberta Xella e Piero Zama. Undici ragazzi in scena con otto storie di donne vittime di violenza; l’ingresso è a offerta libera. Lo stesso spettacolo andrà in scena anche al mattino per i ragazzi delle scuole di Lugo.

 

Alfonsine

Venerdì 24 novembre alle 20 ci sarà una camminata ad Alfonsine, da Palazzo Marini al Museo della Battaglia del Senio, contro la violenza sulle donne. L’evento dal titolo “I passi delle donne. Ponti di luce… per ricordare. Le donne unite contro la violenza” prevede appunto una camminata lungo le vie del paese e in seguito l’esibizione nel Museo di Elena Majoni al violino e Riccardo Morelli alla chitarra. La serata si svolge in collaborazione con il gruppo INconTradonne e il Cif di Alfonsine.

Gli appuntamenti continuano sabato 25 novembre, giorno in cui si celebra la Giornata contro la violenza sulle donne. In mattinata in vari punti del centro del paese saranno presenti banchetti presieduti dalle volontarie del gruppo Incontradonne per l’iniziativa “Una rosa contro la violenza”; in distribuzione rose rosse e materiale informativo.

Infine, domenica 3 dicembre alle 20.30 Palazzo Marini ospita l’incontro con la parlamentare tunisina Imen Ben Mohamed e Maria Paola Patuelli. Modera l’incontro la giornalista Carla Baroncelli.

Cotignola

Doppio appuntamento a Cotignola in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Venerdì 24 novembre alle 20 è in programma una camminata simultanea in tutti i comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con il gruppo Cotignola Cammina, Asd Podisti Cotignola, associazione Artemide, associazione Selvatica, cittadine e cittadini del comune di Cotignola. Ai partecipanti è richiesta una torcia e simbolicamente un indumento o accessorio di colore rosso. Per informazioni, contattare la biblioteca “Luigi Varoli”, telefono 0545 908874, email varoli@sbn.provincia.ra.it. Sabato 25 novembre alle 21 al teatro Binario (viale Vassura 20), si terrà lo spettacolo “Spalle al muro”, a cura della scuola di teatro La Bassa, con la regia di Roberta Xella e Piero Zama. Undici ragazzi in scena con otto storie di donne vittime di violenza. Ingresso a offerta libera a favore dell’associazione Demetra - Donne in aiuto. Per informazioni e prenotazioni, contattare l’Urp al numero 0545 908871, email urp@comune.cotignola.ra.it.

Conselice

Anche quest’anno a Conselice è organizzato un ricco programma per la ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne; il calendario è intitolato “Un calcio alla violenza” e prevede appuntamenti nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25 novembre. Si comincia venerdì 24 novembre dalle 20 per la Camminata in rosso, con partenza da piazza Foresti per un percorso cittadino. Si tratta di una camminata di solidarietà, simultanea in tutti i comuni della Bassa Romagna. I partecipanti sono invitati a portare una torcia e a indossare simbolicamente un indumento o un accessorio rosso, per ricordare le vittime della violenza di genere. Al termine della camminata sarà inaugurata la mostra fotografica itinerante “Guardare e vedere le differenze”, realizzata a cura di Artemide e Demetra - donne in aiuto, in collaborazione con Caffè delle ragazze, Incontradonne e Udi, con la partecipazione di 14 classi delle scuole medie di Alfonsine, Fusignano, Conselice. Un progetto nato per l’educazione alla differenza di genere, per scovare i pregiudizi, abbattere gli stereotipi e sviluppare empatia. La mostra resterà aperta fino a sabato 2 dicembre. Durante l’inaugurazione della mostra, verranno letti brani a tema selezionati dalla Biblioteca “Giovanna Righini Ricci”. Sabato 25 novembre alle 10.30 al campo sportivo di via Giuseppe di Vittorio 13 ci sarà “Un calcio alla violenza”, una partita di calcio contro la violenza sulle donne, giocata da una squadra di ragazzi e ragazze della scuola media contro un team di vecchie glorie locali. La partita sarà arbitrata da un arbitro donna e commentata dal vivo dal giornalista sportivo Enrico Spada. Gli organizzatori metteranno a disposizione un premio che sarà destinato al fondo gite dell’istituto comprensivo in caso di vittoria dei ragazzi e ad associazioni di volontariato che operano nel campo dell’aiuto alle donne in caso di vittoria delle vecchie glorie. In caso di maltempo la partita verrà rimandata a data da destinarsi. Per ulteriori informazioni, contattare il Caffè delle ragazze, email caffe.ragazze@gmail.com, telefono 349 3783349, Facebook “Caffe delle ragazze”.

Massa Lombarda

Massa Lombarda mette in campo tre appuntamenti per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della violenza di genere, in occasione della ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Venerdì 24 novembre alle 20 è in programma la “Camminata in rosso”, una camminata simultanea in tutti i comuni dell’Unione dove a ogni partecipante è richiesto di indossare simbolicamente un indumento o un accessorio rosso, in memoria delle vittime di violenza di genere. A Massa Lombarda la partenza è in piazza Matteotti, per proseguire lungo via Vittorio Veneto fino al centro culturale Carlo Venturini, in viale Zaganelli 2. In seguito, alle 20.30 circa sempre al centro culturale, ci sarà la presentazione di “LeggiLE”, una iniziativa che coniuga la sensibilizzazione alle tematiche femminili e, al contempo, alla lettura (Massa Lombarda è stata riconosciuta - dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo d’intesa con l’Anci - come “Città che Legge”). LeggiLE è un progetto diffuso di parole di donne: trenta scrittrici e i loro libri in tanti luoghi della città, scuole, negozi, uffici e spazi all’aperto, per far parlare tutte le donne; la ricerca bibliografica è a cura delle bibliotecarie del centro culturale e dell’Ufficio Cultura. Infine, giovedì 30 novembre alle 18.30 in biblioteca ci sarà la presentazione della pubblicazione A mano libera - Donne tra prigioni e libertà, insieme alle autrici Tiziana Bartolini e Paola Ortensi (rivista Noi Donne), con la partecipazione del sindaco di Conselice Paola Pula, referente per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; seguirà un aperitivo per tutti i presenti.

Sant'Agata sul Santerno

Venerdì 24 novembre alle 20 ci si troverà davanti al municipio, in piazza Garibaldi, per poi collocare sulla recinzione della scuola “Giovanni Pascoli”, in via Roma 12, il pannello intitolato “La donna vitruviana”, realizzato dai cittadini santagatesi. A seguire, alle 20.30 dalla scuola partirà la camminata in rosso per un percorso cittadino in cui ai partecipanti è richiesto simbolicamente un indumento o accessorio rosso.

Fusignano

Venerdì 24 novembre alle 20 ci sarà la camminata in rosso simultanea in tutti i comuni della Bassa Romagna. Il ritrovo è in piazza A. Corelli. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il centro antiviolenza Demetra e il gruppo camminatori.

Bagnacavallo

Venerdì 24 novembre alle 20 partirà da piazza della Libertà la camminata in rosso, iniziativa promossa dal coordinamento degli Assessorati alle Pari Opportunità in contemporanea nei comuni dell’Unione della Bassa Romagna e che a Bagnacavallo vedrà i partecipanti percorrere le vie del centro storico e giungere al centro culturale Le Cappuccine. Durante il percorso, si ricorderanno le donne morte nel 2017 per femminicidio.

All’arrivo al centro culturale intorno alle 21 si terrà presso la sala didattica Sicurezza donna, serata di incontro culturale e presentazione del corso di difesa personale dedicato alle donne organizzato dall'associazione sportiva Csks Hiroshi Shirai. La sala didattica delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1/a. Le iniziative proseguiranno poi sabato 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, con un appuntamento in programma alle 20.30 sempre nella sala didattica delle Cappuccine: Libera di volare, voci di solitudine e speranza, brani scelti e recitati a cura di Rita Farneti e del gruppo di lettura “Il laboratorio” della biblioteca comunale Taroni. Domenica 26 novembre presso l’atrio del Palazzo Comunale, in piazza della Libertà, saranno poi inaugurate, alle 17.30, le mostre fotografiche Per via materna di Valentina Graziani e Ciò che condivido di Christian Casadei. A seguire si terrà una performance teatrale a cura del Gruppo Playback Theatre, durante la quale le emozioni e le storie del pubblico verranno narrate e trasformate in teatro. Le mostre saranno visitabili fino al 22 dicembre dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13. Infine, mercoledì 29 novembre alle 21 ci si sposterà a Glorie per una serata informativa contro la violenza sulle donne promossa dal Consiglio di Zona presso il centro civico di via delle Sabbione. Alle iniziative parteciperà l’assessore alle Pari Opportunità del Comune Ada Sangiorgi.

 

La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni unite nel 1999; ricorre il 25 novembre in ricordo dell’assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore della Repubblica Dominicana per oltre 30 anni. In tale occasione, governi, associazioni e istituzioni sono chiamate a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema.

 

 

 

La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni unite nel 1999; ricorre il 25 novembre in ricordo dell’assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore della Repubblica Dominicana per oltre 30 anni. In tale occasione, governi, associazioni e istituzioni sono chiamate a organizzare attività per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema.

 

L’elenco completo degli appuntamenti in Bassa Romagna per celebrare il 25 novembre è disponibile sul sito www.labassaromagna.it.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017