19 marzo 2019 - Lugo, Eventi

Lugo, grande partecipazione al workshop di Cuore e Territorio sul cyberbullismo

L’associazione: “Vincere il bullismo è un gioco di squadra”

Hanno risposto con straordinario entusiasmo e voglia di condividere le loro esperienze gli studenti  della Scuola Media Statale Gherardi di Lugo, che sabato 16 marzo hanno preso parte al seminario di formazione contro il bullismo e il cyberbullismo organizzato da Cuore e Territorio e Ravenna24ore.it.

Tante le domande poste, tante le storie di cui i ragazzi hanno voluto parlare con gli esperti nelle tre ore di conferenza nell’aula magna dell’Istituto.

In maniera semplice e accessibile sono stati trasmessi loro i concetti di responsabilità penale e civile, facendo comprendere alla giovane platea il disvalore che si nasconde dietro atteggiamenti molto spesso ritenuti “divertenti” e che di fatto invece costituiscono forme gravi di reato, che creano alla vittima importanti danni. Ma i relatori hanno approfondito anche gli aspetti psicologici del fenomeno, spiegando, ad esempio, concetti quali “empatia”, “proiezione”, “identità”.

Gli interventi

Al tavolo dei relatori - dopo i saluti di rito della referente per il bullismo e il cyberbullismo Rita Astorri, della dirigente Laura Santoriello, e del presidente dell’associazione Cuore e Territorio, Giovanni Morgese -  si sono alternati: Carlo Serafini, editore di Ravenna24ore.it - che ha parlato agli studenti del rischio connesso alle fake news e di come sviluppare una coscienza critica per  difendersene -, il sostituto procuratore della Repubblica Cristina D’Aniello, la psicoterapeuta Francesca Siboni e il regista Gerardo Lamattina che ha dialogato con i ragazzi anche attraverso lo strumento del suo cortometraggio didattico “Spegni il cellulare, Accendi il cuore”, girato nel 2018 con Cuore e Territorio e Ravenna24ore.it. L’incontro è stato coordinato dalla giornalista Carmen Nardi.

“Nessuno intende criminalizzare l’uso dei social, degli strumenti telematici, o del web più in generale – ha spiegato la dirigente Santoriello durante l’incontro, rivolgendosi agli studenti – che offrono anche occasioni di scambio e conoscenza, però è importante capire che un uso distorto, un uso sbagliato di questi mezzi può essere pericoloso e può fare del male a chi ne è vittima, ma anche a chi li usa per fare del male: è su questo che speriamo voi possiate riflettere oggi. Spero voi facciate tesoro di quanto ascolterete – ha concluso Santoriello -  perché anche se pensiamo che ‘non possa succedere a noi’, è bene che sappiamo che con l’utilizzo di questi mezzi trovarsi in situazioni non giuste e dannose per qualcuno è molto più semplice e veloce di quanto si possa immaginare”.

Prossimo appuntamento

La formazione di Cuore e Territorio e Ravenna24ore.it torna domani 20 marzo in occasione del workshop per insegnanti dal titolo “Cyberbullismo, doveri del docente & responsabilità legali”, che si terrà presso la Scuola secondaria di primo grado “Don Minzoni”, a Ravenna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.