21 marzo 2019 - Lugo, Cultura

Lugo: Alla biblioteca Trisi "L'ultimo insegnamento di Don MIlani" con Sandra Passerotti

Sabato 23 marzo la presentazione del libro “Non bestemmiare il tempo” di Fabio Fabbiani

Sabato 23 marzo alle 11 nella sala Codazzi della biblioteca comunale “Fabrizio Trisi” di Lugo ci sarà la presentazione del libro di Fabio Fabbiani "Non bestemmiare il tempo, l’ultimo insegnamento di Don Lorenzo Milani", a cura di Sandra Passerotti (Viareggio, Dissensi, 2017).

Il libro è la preziosa testimonianza di Fabio Fabbiani che ha frequentato la scuola di don Lorenzo Milani a Barbiana. Un’esperienza che gli ha trasformato la vita, una vita in cui la presenza del priore è stata sempre centrale. Solo negli ultimi mesi della sua esistenza l’autore si è convinto a raccontare ciò che accadeva giorno per giorno a Barbiana. Ne nasce una
testimonianza inedita, utile per comprendere la didattica di don Lorenzo e della scuola di Barbiana. Sandra Passerotti, moglie di Fabio Fabiani, ha raccolto i ricordi del marito in questo volume.

Interverranno Sandra Passerotti, curatrice del volume, e Luciana Cumino, direttrice della biblioteca comunale “Fabrizio Trisi”. Intermezzi musicali a cura del duo Jamin-à, con Gianni Penazzi (chitarra e voce) e Camilla Missio (contrabbasso).
La partecipazione è libera e gratuita. Per ulteriori informazioni, scrivere a trisi@comune.lugo.ra.it , oppure chiamare la biblioteca al numero 0545 38568.

Tag: libri

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.