5 novembre 2019 - Lugo, Eventi

Lugo. I Carabinieri celebrano l’unità nazionale con i bambini della Garibaldi

alcuni rappresentanti dell’Arma di Lugo si sono recati nel plesso di via Cardinal Massaia per celebrare la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

Nell’ambito del progetto attinente alla formazione della cultura della legalità, in occasione delle commemorazioni del 4 novembre, alcuni rappresentanti dell’Arma di Lugo si sono recati nel plesso di via Cardinal Massaia per celebrare la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
I carabinieri sono stati accolti da una scuola addobbata con decine di tricolori e da circa 250 bambini che, dopo il saluto di rito, hanno intonato l’Inno di Mameli. Ai militari sono stati poi regalati dei segnalibri realizzati dagli scolari.
“Dopo aver spiegato ai nostri bambini, in classe, il significato di questa ricorrenza, ci è sembrato naturale e doveroso organizzare un’iniziativa per celebrare valori quali l’attaccamento al nostro Paese e il ripudio della guerra, nell’ambito di un’educazione alla legalità ed alla pace che si basi sull’accoglienza e sulla valorizzazione delle diversità”, spiega Denise Bernabei, docente coordinatrice della scuola Garibaldi.
L’entrata in vigore dell’armistizio firmato con l’Impero austro-ungarico, il 4 novembre del 1918, sancì per l ‘Italia la fine di uno dei conflitti più sanguinosi della storia dell’umanità. Si stima che, tra militari e civili, persero la vita oltre 15 milioni di persone, di cui 1,2 milioni soltanto in Italia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019