15 maggio 2019 - Alfonsine, Cronaca

Tenta il colpo a un'azienda, ma scatta l'allarme e scappa per i campi

La fuga è stata bloccata dai carabinieri

Tenta il colpo in un'azienda, ma fallisce

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella notte di martedì 14 maggio, hanno tratto in arresto un soggetto con l’accusa di tentato furto aggravato; i militari hanno sorpreso il ladro mentre fuggiva dopo aver tentato un furto in un’azienda.

Questa notte i Carabinieri della Stazione CC di Alfonsine impegnati nel pattugliamento notturno della città sono stati attivati da un cittadino a cui era pervenuto l’allarme antintrusione della propria azienda. Il ladro, dopo aver forzato un ingresso laterale del locale, era riuscito ad arrivare sino agli uffici facendo scattare l’allarme; l’intervento dei Carabinieri di Alfonsine è stato tempestivo. I militari hanno sorpreso il ladro che stava cercando di fuggire inseguendolo nei campi limitrofi. Il malvivente, un 46enne residente nella provincia ravennate, con precedenti specifici, è stato bloccato e trovato in possesso degli attrezzi da scasso.

Di fronte alle evidenze raccolte l’uomo è stato dichiarato in arresto per tentato furto aggravato. Stamani il provvedimento è stato convalidato dal Giudica del Tribunale di Ravenna che, con la richiesta dei termini a difesa da parte dell’indagato, ha fissato un nuova udienza per emettere la sentenza.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.