25 settembre 2009 - Bagnacavallo, Spettacoli

Arte e spettacolo alla Festa di San Michele

Il programma di sabato 26 settembre. Appuntamento con “Carte in fiera”

Seconda giornata domani, sabato 26 settembre, per l’edizione 2009 della Festa di San Michele: come di consueto, vedrà l’intero centro storico della città animato da appuntamenti culturali, mostre, spettacoli, intrattenimenti per bambini, allestimenti esterni, visite guidate, mercati.
 

La festa, che proseguirà fino al fino al 29 settembre, si caratterizza, spiegano gli organizzatori, per il connubio fra attenzione al patrimonio storico-artistico e naturalistico, organizzazione di eventi culturali, promozione dei prodotti tipici e delle eccellenze enogastronomiche. Oltre alle dodici mostre, sono venti gli Appunti d’arte che costellano le vie di Bagnacavallo, mentre la musica è protagonista in piazza della Libertà e nel chiostro del Museo Civico delle Cappuccine. Fino al 29 settembre, poi, tornano gli appuntamenti con la musica sacra nelle chiese della città, gli spettacoli in diversi luoghi del centro storico e le visite guidate, quest’anno dedicate alla scoperta dei restauri della chiesa di San Girolamo, del Podere Pantaleone e del Teatro comunale “Carlo Goldoni”.
 

Questo il programma della seconda giornata:
ore 14.30 Teatro Comunale: visita guidata al teatro progettato dall’architetto bolognese Filippo Antolini, inaugurato nel 1845 e intitolato al grande commediografo nel 1907, in occasione del bicentenario della nascita (le visite successive sono in programma alle 15.30, 16.30, 21; prenotazioni all’Ufficio Informazioni Turistiche)
 

ore 15 convento di San Francesco: “Carte in fiera”, apertura della IX edizione della mostra mercato dell’arte incisa. Ventisette gli incisori presenti, provenienti da ogni parte d’Italia, più la Scuola comunale d’arte di Bagnacavallo. Le opere potranno essere acquistate direttamente dagli autori. Per la prima volta quest’anno verranno proposte dimostrazioni di tirature al torchio.
ore 15 Museo Civico: “Creatività in Europa”, incontro fra delegazioni delle città amiche e gemelle di Bagnacavallo sui temi dell’arredo urbano
ore 15 via Mazzini: mercato di san Michele e via Fiume “Di buono e di bello”, mercato dei prodotti tipici locali, fino alle 23.30
 

ore 15 Podere Pantaleone: “Dal bosco alla cantina”, visita guidata al podere e alle aziende vitivinicole Daniele Longanesi, Celti e Centurioni e Aliero Zini, con soste presso i vigneti per assistere alla vendemmia e degustazioni (durata della visita due ore e mezzo; costo 5 euro per gli adulti, gratis per i minorenni; prenotazioni all’Ufficio Informazioni Turistiche)
 

ore 15.30 via Garibaldi: “A ruota libera, tutti in bici”, gimkana per bambini e ragazzi a cura di MG Bike
ore 20 chiesa di San Girolamo: visita guidata ai restauri della Pala e dell’Altare maggiore e alla mostra fotografica (visita successiva alle 23)
ore 20 cortile della chiesa di San Francesco: “Ieri, Oggi... Ritratti”, videoinstallazione, con proiezioni ogni 20 minuti sino alle 24
 

ore 20.30 chiesa del Carmine: concerto della Corale Bagnacavallese Ebe Stignani per ricordare i trent’anni dalla morte di don Antonio Contarini, fondatore della corale. Dirige il Maestro Giorgio Coppetta Calzavara
ore 20.30 cortile di Palazzo Vecchio: “La girandola mi fa cantare”, concorso canoro di beneficenza a cura dell’Asp dei Comuni della Bassa Romagna
 

ore 21.30 piazza della Libertà: “King Lion and the Braves” in concerto, rock’n’roll, blues, country, surf music, british instrumental
ore 21.30 chiostro del Museo Civico delle Cappuccine: “Le avventure della villeggiatura”, opera teatrale ispirata all’omonima commedia di Carlo Goldoni e portata in scena dalla neonata Compagnia Magazzino Fs
ore 21.30 Piazza Nuova: “Pillole di teatro dialettale” a cura della compagnia La Rumagnola Cdt

Il programma completo della festa è sul sito www.lafestadisanmichele.it

Informazioni: Ufficio Informazioni Turistiche, piazza della Libertà 4, 0545 280898; turismo@comune.bagnacavallo.ra.it

L’organizzazione della festa è del Comune di Bagnacavallo attraverso un comitato, con il patrocinio della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna. Come ogni anno va sottolineato l’impegno dei volontari, delle associazioni, delle imprese private e cooperative, degli operatori economici e sociali, delle parrocchie e del mondo religioso della città, che hanno collaborato per la realizzazione dell’evento.
Sponsor ufficiali della manifestazione sono: Credito Cooperativo Ravennate ed Imolese, Calzaturificio Emanuela, Casacooptre, Centro Servizi per l’Agricoltura-Agrintesa, Iter.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.