Dal tramonto la Notte Bianca del Museo Civico di Bagnacavallo

Il 27 giugno

Il museo di Bagnacavallo come “casa di tutti, luogo vivo da frequentare ogni volta scoprendo qualcosa di diverso”: è questa l’idea che gli organizzatori della notte bianca del Museo Civico delle Cappuccine vogliono trasmettere con l’ultima iniziativa che riguarda lo spazio espositivo.

Venerdì 27 giugno dalle 19 fino a notte inoltrata il museo si aprirà al pubblico con un interessante cartellone di iniziative culturali fatto di musica, letture, visite guidate e laboratori per bambini.

 

Il cuore di questa “notte bianca” sarà la bella cornice del chiostro interno del museo, che per l'occasione sarà “vestito” con una speciale illuminazione.

 

Si inizia alle 19 con un aperitivo nel chiostro, accompagnato dalla lettura teatrale “Il colore bianco mi annoia”, con monologhi tratti dal “Libro sul nulla” di Matteo Cavezzali, con Marco Focaccia e Ilaria Cavezzali, a cura di TeatrOnnivoro. Il bianco è il colore dell’insonnia, del nulla, del vuoto. Ma è anche tutti i colori assieme, mescolati velocemente in un vortice di luce. TeatrOnnivoro propone in questa serata una serie di monologhi sul nulla, per “rendere la notte ancora più bianca”. L’aperitivo è offerto dall’Azienda agricola biologica Celti Centurioni.

 

Alle 21.30 al cineparco delle Cappuccine (ingresso da via Berti) sarà la volta della proiezione speciale per la notte bianca del museo del film “Storia di una ladra di libri” di Brian Percival. Ingresso 5 euro (intero) e 4 euro (ridotto under 18 e soci libreria Alfabeta di Lugo).

 

Al termine del film (ore 23.45) si accenderà il chiostro del museo per il “concerto a mezzanotte”, con esecuzioni di musiche barocche per oboe e violoncello con Vincenzo de Franco e Maria Rubino, a cura del Collegium Musicum Classense. Il concerto sarà accompagnato da una degustazione dei grandi vini autoctoni del territorio offerta dall'Azienda agricola biologica Celti Centurioni.

 

Un’avventura speciale è inoltre in programma per bambini dai 6 ai 10 anni con “Una notte da mastro incisore”. Muniti di torcia e sacco a pelo, gli avventurosi potranno scoprire le opere del museo con gli occhi di un antico incisore, vivendo l’emozione di lavorare a lume di candela e realizzare con le proprie mani una vera immagine stampata con il metodo dei mastri incisori del passato. Al mattino, una buona colazione dopodiché i bambini potranno portare a casa il frutto del proprio lavoro.

 

Accoglienza alle 21, con lavori e iniziative fino a mezzanotte. Fine dell’iniziativa il mattino alle 9 (max 40 partecipanti). Ogni bambino/a dovrà dotarsi di sacco a pelo o coperta, asciugamano, spazzolino, pigiama o tuta, pila elettrica.

 

Per l'occasione il museo rimarrà aperto fin oltre mezzanotte. Sono previste due visite guidate con il curatore alle collezioni museali (ore 21 e 22).

 

Tranne la proiezione del film, tutte le iniziative sono gratuite. Per info: 0545-280913, email gabinettostampe@comune.bagnacavallo.ra.it.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.