16 settembre 2014 - Bagnacavallo, Spettacoli

Bagnacavallo, si apre con Carlo Buccirosso la stagione teatrale del Goldoni

Tra i protagonisti: Claudio Casadio, Pamela Villoresi, Franco Branciaroli, Lella Costa, Ale & Franz

L’Amministrazione comunale di Bagnacavallo e Accademia Perduta/Romagna Teatri hanno presentato la Stagione Teatrale 2014/2015 del Teatro Goldoni.

“Giunti al 23°anno di ininterrotta collaborazione, lo scopo del Comune di Bagnacavallo e di Accademia Perduta è quello di continuare a sottolineare la fama che il Goldoni ha conquistato come punto di riferimento culturale  – spiega Accademia Perduta -  sia per il pubblico non solo locale, che per gli artisti che, ogni anno, individuano nel Teatro bagnacavallese e nella città i luoghi ideali per provare e debuttare con i loro spettacoli, come “trampolino di lancio” per le tournée nazionali che seguiranno. Un altro scopo condiviso è quello di procedere nel perseguire un progetto artistico ampio, che spazi tra i più variegati linguaggi espressivi: dalla prosa tradizionale a quella contemporanea, dallo spettacolo musicale a quello comico, dal teatro per ragazzi a quello dialettale, proponendo una policromia culturale in grado di soddisfare esigenze, gusti e richieste di tutti i pubblici che, numerosi, attendono ed affollano le proposte del ‘loro’ Teatro.

Il cartellone ‘principale’ della Stagione 2014/15 del Teatro Goldoni presenta un’importante e prestigiosa ‘Avamprima’ nazionale – continua Accademia Perduta -  e sarà arricchito, rispetto alle passate stagioni, da uno spettacolo in più per le proposte in abbonamento e da allettanti ed affascinanti spettacoli “fuori abbonamento”, tutti rappresentati in ‘Prima nazionale’”.

La rassegna in abbonamento inaugurerà con Carlo Buccirosso, autore, regista e protagonista di Una famiglia quasi perfetta. Il palcoscenico bagnacavallese ospiterà poi l’“Avamprima” nazionale di Il mondo non mi deve nulla con Pamela Villoresi e Claudio Casadio, nuova co-produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri insieme a Teatro e Società e CSS Udine, con cui prosegue, dopo Oscura immensità, la felice collaborazione con il grande scrittore Massimo Carlotto. Franco Branciaroli sarà poi protagonista di Enrico IV di Luigi Pirandello, cui seguirà Nuda proprietà, divertente e delicata commedia di Lidia Ravera interpretata da Lella Costa e Paolo Calabresi. La simpatica Debora Villa presenterà il suo Donne che corrono dietro ai lupi, prima di lasciare il palco al Teatro delle Albe/Ravenna Teatro con Incantati. Parabola dei fratelli calciatori. In chiusura di cartellone, i divertentissimi Ennio Marchetto con Carta canta ed Ale & Franz con Lavori in corso.

Gli annunciati appuntamenti “fuori abbonamento” rappresentati in “Prima Nazionale” avranno per protagonisti la suadente ed affascinante danza della compagnia Flamenquevive di Gianna Raccagni, già in passato applaudita al teatro Goldoni, che ha scelto Bagnacavallo per provare e allestire lo spettacolo TerrAdentro e la contagiosa allegria dei talentuosi Musicanti di San Crispino, anch’essi ospiti a Bagnacavallo per le prove del loro Allegro con sputo.

 

Come in ogni passata Stagione, anche quella targata 2014/15 offrirà grande spazio al pubblico più giovane, bambini e ragazzi, proponendo gli spettacoli mattutini di Teatro Scuola e tre appuntamenti la domenica pomeriggio con “A Teatro con mamma e papà”. Infine, nelle serate invernali del sabato, il palcoscenico del Goldoni vedrà protagoniste sei tra le più titolate compagnie romagnole di Teatro dialettale che allieteranno di risate e buon umore il suo numeroso ed affezionato pubblico.

 

 

Per ulteriori informazioni: www.accademiaperduta.it

   

 

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.