6 maggio 2010 - Bagnacavallo, Agenda, Cronaca

Bagnacavallo, Comune: convegno sulla partecipazione dei cittadini

Appuntamento sabato 8 maggio

“La libertà non è star sopra un albero... Quali strumenti per la partecipazione dei cittadini?”, è il tema della giornata di studio (sabato 8 maggio, Palazzo Vecchio, Bagnacavallo) dedicata al tema della partecipazione della società civile alle scelte della pubblica amministrazione.

La manifestazione è curata dalla Rete delle associazioni aderenti al progetto “Serate di Pace”, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo e dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.
 

Il convegno prenderà avvio alle 10 con un incontro di approfondimento sugli strumenti della partecipazione: focus group, laboratori e altri strumenti di cui le amministrazioni possono dotarsi per far sì che la cittadinanza sia presente su questioni forti della vita pubblica, dall’edilizia alla viabilità, dalla cultura ai servizi sociali, per arrivare fino al bilancio partecipato. Aurora Rossi, assessore alla Partecipazione popolare del Comune di Arezzo, Mirko Reggiani, vicesindaco e assessore alla Partecipazione del Comune di Colorno (Pr), e Francesco Frieri, direttore generale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, si confronteranno su queste tematiche con amministratori, consiglieri comunali e di zona e rappresentanti delle associazioni di volontariato, di solidarietà e di categoria.
 

Alle 14.30, dopo un buffet offerto dal centro sociale “All’Abbondanza”, avrà inizio la seconda parte del convegno, rivolta a tutta la cittadinanza. Il sindaco di Bagnacavallo Laura Rossi saluterà i partecipanti, per poi passare la parola ai membri della Rete delle associazioni del volontariato e della solidarietà bagnacavallese per un’introduzione ai lavori; interverrà poi l’assessore alla Partecipazione del Comune di Bagnacavallo, Giuseppina Dessy. A seguire, Aurora Rossi relazionerà su “I nuovi municipi e la partecipazione. Strumenti, esperienze e laboratori partecipativi nel Comune di Arezzo”, e Mirko Reggiani su “Le buone pratiche di partecipazione dei cittadini nell’esperienza della Rete dei Comuni Virtuosi”. Al termine degli interventi, sarà lasciato spazio a un confronto con in pubblico.

"Ringrazio la Rete delle associazioni aderenti al progetto 'Serate di Pace' per l’importante contributo che sta dando sulle tematiche della partecipazione popolare alla vita pubblica – commenta l’assessore Giuseppina Dessy –. Come Giunta abbiamo deciso di investire molto sulla partecipazione quale principio cardine della nostra azione amministrativa, e dopo la positiva esperienza della modifica del Regolamento di partecipazione e consultazione popolare, che ha portato all’elezione dei nuovi Consigli di Zona, continueremo lungo la strada intrapresa per condividere sempre più insieme alla cittadinanza obiettivi e scelte".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.