30 giugno 2010 - Bagnacavallo, Agenda, Cultura

Alla scoperta della vecchia Villanova

Una giornata tra passato e presente, tra case, giardini e osterie

Sabato 3 luglio l’Ecomuseo della Civiltà Palustre di Villanova di Bagnacavallo organizza una giornata dedicata agli “Intrecci tra parchi e giardini”.

Alle 14.30 i partecipanti saranno accolti nella sala didattica dell’Ecomuseo, in piazza Lieto Pezzi, per la proiezione dell’audiovisivo “Gli sfalci e le raccolte”; alle 15 ci si sposterà all’Ecomuseo per una visita alla sua preziosa raccolta di intrecci e successivamente all’Etnoparco “Villanova delle capanne”, con le strutture tipiche della terra ravennate, lo stagno ecologico e le semplici siepi di salice vivo. Nella sede del museo, oltre al laboratorio degli antichi mestieri dell’erba di valle e del legno nostrano, sono allestite le mostre La maestra unica e i suoi ricordi, La cesteria italiana e spagnola, Esposizione di piante succulente (a cura dell’Aias Emilia-Romagna).
Alle 18 sarà possibile ammirare il recupero di una casa degli anni Sessanta rivestita oggi da un cappotto termico realizzato in cappa palustre e intonacato in cocciopesto (ottenuto con laterizi minutamente frantumati), assieme al “giardino della saggina” ottenuto con arredi di materiali di recupero. Successivamente si visiterà il “Giardino incantato” lungo la via Aguta, tracciata dal condottiero e cavaliere medioevale John Hawkwood (Giovanni Acuto).
La giornata si concluderà con una cena romagnola, programmata per le 20 in una delle rare osterie storiche della Romagna, L’ustareja da Dumandò, il cui primo oste si narra sia stato Dumandone, luogotenente del Passatore, che preferì salvare se stesso piuttosto che Pelloni.

L’Ecomuseo della Civiltà Palustre si trova in Largo Tre Giunchi, 1 a Villanova di Bagnacavallo.
Informazioni e prenotazioni: tel. fax 0545 47122, www.erbepalustri.it, barangani@racine.ra.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018