22 agosto 2019 - Bagnacavallo, Eventi

Bagnacavallo: Inaugurato al parco delle Cappuccine il "Monumento al cadere"

L'intervento urbano promosso dal comune e curato dall'artista Stefania Galegati è stato inaugurato martedì 20 agosto

È stato inaugurato nel pomeriggio di martedì 20 agosto, alla presenza di oltre duecento persone, il Monumento al cadere, intervento urbano promosso dal Comune e curato dall’artista bagnacavallese Stefania Galegati presso il Parco delle Cappuccine.

All’inaugurazione sono intervenute, accanto all’artista, il sindaco Eleonora Proni e l’assessore alla Cultura Monica Poletti. Erano inoltre presenti, assieme a tanti cittadini, gli assessori della Giunta comunale, i volontari del Parco e referenti di associazioni e realtà culturali della città.

Il grande pioppo bianco abbattuto da una tempesta di vento nel marzo scorso è diventato, come indicato dalla targa fissata al tronco, il Monumento al cadere: un memoriale in ricordo non di eroi, caduti in guerra o vittime di tragici incidenti, bensì di un albero, la cui caduta si fa occasione di rinascita e di rigenerazione per l’intera comunità. Il progetto è frutto della modalità partecipata di relazione con il territorio proposta dall’artista Stefania Galegati.

Al taglio del nastro sono seguite letture a tema con i volontari del Gruppo di lettura della Biblioteca Taroni, a cura di Patrizia Carroli e Stefania Galegati, e con Ivan Tabanelli. L’accompagnamento musicale era affidato a Stefano Moni e Ruggero Dellacasa Bellingegni. È poi stata eseguita una lettura a più voci del Manifesto del cadere.

Il pomeriggio si è concluso con un aperitivo offerto dagli Amici di Casa Sintoni gestita dalla cooperativa Zerocento.

L’iniziativa è stata promossa assieme al gruppo di volontari che gestisce il Parco delle Cappuccine grazie a un patto di collaborazione con l’Amministrazione per la gestione condivisa dei beni comuni

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.