23 novembre 2019 - Bagnacavallo, Cronaca

Villanova di Bagnacavallo. Fugge all’Alt dei Carabinieri, in auto aveva arnesi da scasso: arrestato

Il 21enne di origine albanese era già stato espulso il mese scorso

Nelle prime ore della notte tra venerdì e sabato i Carabinieri della Stazione di Villanova di Bagnacavallo, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno tratto in arresto un 21enne di origine albanese per resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di arnesi idonei allo scasso.

Nella circostanza i militari durante un posto di controllo eseguito nelle vicinanze di alcuni esercizi pubblici ed abitazioni della periferia della Frazione di Villanova hanno notato transitare un’autovettura che procedeva dapprima a bassa velocità nella loro direzione e che, a seguito di segnalazione di fermarsi, ha tentato di invertire la marcia per sottrarsi al controllo.

I Carabinieri si sono lanciati immediatamente all’inseguimento del veicolo, che il conducente dopo poco ha abbandonato a bordo strada tentando di fuggire, a gambe levate, attraverso i campi limitrofi, senza riuscirvi.  I colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lugo, infatti, subito allertati, sono arrivati sul posto per dare manforte ai militari di Villanova e sono riusciti in breve a raggiungere il fuggitivo che, comunque, una volta fermato ha tentato energicamente di svincolarsi dalla loro presa. Nella circostanza i Carabinieri hanno poi rinvenuto all’interno dell’autovettura, intestata da un prestanome, un borsone con numerosi arnesi da scasso ed una ricetrasmittente, tutto sottoposto a sequestro.

Accompagnato presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Villanova di Bagnacavallo per gli accertamenti di rito, i militari hanno accertato anche che, a carico del giovane, era stato adottato ed eseguito ad ottobre del 2019 un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale avvenuto con accompagnamento alla frontiera.

Il Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Ravenna, informato dai militari dell’accaduto, ha disposto la custodia dello straniero presso la camere di sicurezza dell’Arma in attesa della direttissima svoltasi nella tarda mattinata di oggi, sabato 23 novembre.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.