22 ottobre 2009 - Fusignano, Lugo, Agenda

"Maiali si nasce, salami si diventa"

Il suino protagonista al Canto della Parola

“Il Canto della Parola”, il  Festival dell’editoria indipendente in Bassa Romagna entra nel suo ultimo fine settimana di programmazione. E lo fa con un appuntamento veramente gustoso. Domani, venerdì 23 ottobre, alle 20.30 il ristorante “La voglia matta” di Fusignano ospiterà l’incontro con Gabriele Cremonini e Giovanni Tamburini, che presenteranno il libro realizzato a quattro mani (e due bocche da sfamare!) “Maiali si nasce salami si diventa” (Pendragon, Bologna, 2009). All’incontro seguirà una cena a tema dal titolo “Il trionfo del maiale” (per prenotazioni: 0545 954034).
Ben lungi dall’essere un trattato, è piuttosto un atto d’amore e di gratitudine, ma anche di giustizia, verso un animale che per certi versi rappresenta un po’ il nostro “doppio”. Un gioco per invitare a vedere il maiale anche sotto un’altra luce, a opera di due bolognesi consapevoli di quanto questo animale, oltre a essere sommamente gustoso per gli innumerevoli estimatori, sia stato e sia importante per la loro città.
Bolognese, giornalista, Gabriele Cremonini ha scritto per il teatro, la televisione, la radio, la pubblicità e su quotidiani e periodici. Si occupa di comunicazione.
Presidente del secolare sodalizio Salsamentari, Giovanni Tamburini è il portabandiera e il simbolo dell’arte salumiera a Bologna. La sua bottega in via Caprarie è meta di turisti e di gente dal palato raffinato: ci sono passati tutti, da Francis Ford Coppola a Gérard Depardieu.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.