28 novembre 2019 - Fusignano, Cronaca

Fusignano dice “no” alla mozione relativa al controllo dell’immigrazione

Per la città dati positivi: costante controllo del territorio e reati in calo

Bocciata la mozione relativa al controllo dell’immigrazione

Nella seduta di lunedì 25 novembre, il consiglio comunale di Fusignano ha espresso voto contrario alla mozione, presentata dalla lista Prima Fusignano, relativa al controllo dell’immigrazione.

“La mozione - sottolinea il gruppo Insieme per Fusignano - chiede ai Comuni interventi di mera competenza statale. Inoltre, si richiedono azioni di controllo esclusivo dei cittadini extracomunitari, in contrasto quindi con i principi costituzionali”.

Le parole del sindaco 

“Il Comune di Fusignano, insieme agli altri Comuni dell’Unione, mantiene alta l’attenzione sulla sicurezza in collaborazione con le forze dell'ordine – spiega il sindaco Nicola Pasi -. L’Amministrazione comunale è infatti continuamente impegnata, attraverso la Pm, al presidio del territorio, per quanto di propria competenza e in una logica di collaborazione con le altre forze dell'ordine, coordinate dalla prefettura.

Nonostante la mozione fosse a mio avviso – continua Pasi – animata da scarso equilibrio e attenzione alla Costituzione, nel mio ruolo di presidente del Consiglio comunale ho ritenuto giusto che fosse il consiglio stesso ad esprimersi. Aggiungo per coloro che credono che al valore delle istituzioni e alla qualità del territorio di fare attenzione a non esporsi ad atteggiamenti che possono favorire atteggiamenti populisti e di destra xenofoba”.

In merito ai controlli di residenze e ospitalità si ribadisce il puntuale lavoro sviluppato in sinergia dall’Ufficio Demografico e dalla Polizia Locale per la registrazione e verifica delle dichiarazioni e segnalazioni ricevute e al conseguente aggiornamento delle banche dati, che tra le altre cose permettono alle Forze dell’Ordine preposte l’accesso a informazioni eventualmente utili alle indagini. Si sottolinea a riguardo anche lo specifico lavoro svolto dall’Ufficio Demografico a verifica e sollecito di rinnovo dei permessi di soggiorno scaduti e in scadenza per prevenire la formazione di situazioni di clandestinità da inadempimento burocratico.

“In un quadro di sostanziale normalità e di progressiva riduzione dei reati, supportata da dati statistici, - conclude il primo cittadino - colgo l'occasione per ringraziare il prefetto di Ravenna e il Maresciallo dei Carabinieri di Fusignano per la quotidiana e puntuale opera di coordinamento, controllo, prevenzione e di pronto intervento quando necessario”.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.