28 febbraio 2019 - Massa Lombarda, Cultura

Massa Lombarda: Una massa di libri. Quattro nuovi appuntamenti letterari

Dal primo marzo al 18 aprile, si terranno tutti al centro culturale “Carlo Venturini” alle 20.30

VENERDI 1 MARZO

Cristiano Cavina presenta il suo ultimo romanzo "Ottanta rose mezz’ora" (Marcos y Marcos, 2019). Dialoga con l’autore l’assessore comunale alla Cultura, Andrea Bruni. Si incontrano per caso. Due vite sospese per aria. Lui scrive, e tra libri e seminari ricava più o meno di che vivere; Sammi è una ballerina che insegna danza alle bambine. Si mandano messaggi, si cercano. Il desiderio sale dritto dalla pancia, li trascina nei vicoli bui, contro saracinesche arrugginite. Li fa vibrare come una corda sola. Lui con le sue zone oscure, la sua attrazione per i territori estremi. Sammi con il suo broncio, il passo che piega la superficie del mondo. Sammi che attira disastri, e si trova sommersa dai debiti. C'è una strada che sembra molto facile. Basta un annuncio. Aprire la porta a sconosciuti. Può assentarsi dal corpo e
vendersi così, senza emozioni?

CRISTIANO CAVINA

nasce a Casola Valsenio nel maggio del 1974. Si nutre di storie fin da piccolo, ascoltando i racconti dei vecchi al bar; quando poi scopre i libri, la sua strada è tracciata. Scrive di cose che conosce bene: la sua infanzia in Alla grande (premio Tondelli) e Un’ultima stagione da esordienti; l’epopea di Nonna Cristina in Nel paese di Tolintesàc; la sua storia di figlio senza padre e di padre fuori dagli schemi nei Frutti dimenticati (premio Castiglioncello, premio Vigevano, premio Serantini, Selezione premio Strega); il lavoro nell’immensa cava di gesso alle porte di Casola in Scavare una buca; i suoi anni di scuola superiore in Inutile Tentare Imprigionare Sogni.

GIOVEDI 7 MARZO

Giovedì 7 marzo ci sarà “Il canto insubordinato delle donne”, una serata di musica e poesia con Andrea Bedeschi (francesista), Patrizia Guerrini (voce recitante), Tonj (chitarra acustica) e le dell’antologia Donne. Poeti di Francia e oltre dal Romanticismo a oggi (a cura di Andrea Bedeschi Valentina Gosetti Adriano Marchetti, Torino, Ladolfi editore, 2017). La serata è organizzata in collaborazione con Udi Massa Lombarda e rientra nelle iniziative celebrative della Giornata internazionale della donna.

GIOVEDI 4 APRILE

Giovedì 4 aprile sarà ospite Michela Monti, che presenterà M.T.V.M. (Triskell Edizioni, 2019). La serata sarà introdotta dall’assessore alla Cultura Andrea Bruni, mentre dialoga con l’autrice Monica Rossi.

Michela è nata nel 1980 in provincia di Ravenna dove vive tutt'ora. 83500, vincitore del festival Giallo Garda 2018, è il suo primo romanzo pubblicato con Triskell, ed M.T.V.M. è il suo seguito.

LA TRAMA

Dopo dieci anni trascorsi in carcere per difendere Richard Bell, Melice Redding ha capito che non vale la pena di morire per lui, e ha scelto di combattere. I passi da compiere sono chiari: trovare Richard, preparare la propria difesa al meglio, e aspettare fino alla data del processo. Il destino della detenuta sembra roseo, eppure l'attesa si rivela più complicata del previsto. Ci sono troppi spettri del passato a intralciare il riscatto di Mel, troppa rabbia da frenare e neppure un Guardiano d’Anime a proteggerla da quella follia. Perché i desideri sono più forti delle buone intenzioni, e nessuno scorpione muta la propria natura.

GIOVEDI 18 APRILE

Ultimo appuntamento giovedì 18 aprile con Cinzia Dezi e il suo La smania (Monte Università Parma, 2018); la serata sarà introdotta dall’assessore alla Cultura Andrea Bruni, mentre dialoga con l’autrice Giorgio Busi Rizzi. Il romanzo racconta la storia di Ester Baruffi, una donna che parte volontariamente per una sorta di “esilio parigino”, nel momento in cui sente che la vita da attrice di teatro che si è costruita fino ad allora è franata completamente. Pur essendo laureata, Ester si troverà a fare lavori manuali di vario tipo: dalla gelataia alla ragazza del fast food, fino ad approdare a una
biblioteca dove sarà l’addetta alle iscrizioni. La gioia, però, sarà di breve durata. Di fronte alle difficoltà oggettive di trovare un lavoro, l’autrice delinea la figura di un personaggio inetto e stralunato, come un Buster Keaton al femminile.

L'AUTRICE
Cinzia Dezi è nata a Ravenna nel 1978. Si è laureata in Filosofia a Bologna, dove vive e lavora. È una dei venti autori del Repertorio dei matti della città di Bologna, a cura di Paolo Nori (Marcos y Marcos, 2015). Nello stesso anno ha frequentato Bottega Finzioni, la scuola di scrittura creativa diretta da Carlo Lucarelli. La smania è il suo primo romanzo e si è aggiudicato il premio Luigi Malerba 2017.

Gli incontri sono tutti alle 20.30 e a ingresso libero.

Per ulteriori informazioni, contattare il centro culturale “Venturini” al numero 0545 985812,

email biblioteca@comune.massalombarda.ra.it

Tag: libri

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.