16 marzo 2019 - Massa Lombarda, Cultura

Due occasioni di conoscere l’uomo sopravvissuto al campo di concentramento

Danny Canoch, israeliano di origine lituana

Due occasioni per conoscere chi è sopravvissuto 

A Massa Lombarda sono in programma due appuntamentidedicati alla memoria dell’Olocausto, con protagonista Danny Chanoch, israeliano di origine lituana deportato da bambino in un campo di concentramento.

Martedì 19

Martedì 19 marzo alle 20.30 al centro culturale “Carlo Venturini”, in viale Zaganelli 2, ci sarà un incontro pubblico con Danny Chanoch, che racconterà la propria esperienza di testimone e sopravvissuto ai campi di sterminio nazisti. Introduce la serata il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi.

Mercoledì 20

Mercoledì 20 marzo alle 20.30 al centro giovani Jyl ci sarà invece la proiezione di Pizza ad Auschwitz, film documentario del 2008 di Moshe Zimerman. Pizza ad Auschwitz ha come protagonista Danny Chanoch nei panni disé stesso, che finalmente convince i suoi figli, Miri e Sagi, a visitare con lui i cinque campi di concentramento ai quali è sopravvissuto. Danny vuole realizzare la fantasia di una vita: passare la notte nelle sue vecchie camerate, nella sua vecchia cuccetta, con i suoi figli. Un’aspra discussione sorge con l’ufficiale del campo e solo dopo avergli sventolato in faccia un braccio tatuato, Danny ha la meglio. Il cineasta Zimerman si concentra sul caotico viaggio per arrivare al campo: il risultato è un film sulla famiglia Chanoch mentre combatte i fantasmi del passato, riuscendo ad affrontarli. La pellicola contiene anche molto umorismo, nonostante il tema trattato, ma “scherzare è diventato l’unico modo per affrontare il passato”, come testimonia Danny.

Le due iniziative sono a ingresso libero e sono organizzatedal Comune di Massa Lombarda, in collaborazione con il centro giovani Jyl, la sezione Anpi “Giuseppe Baffè” e Minipan.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.