4 novembre 2019 - Massa Lombarda, Cultura

Massa Lombarda: Al centro di quartiere di Fruges si va alla scoperta della storia locale

In programma due incontri con Werter Spoglianti; primo appuntamento domani 5 novembre

Due incontri dedicati alla storia di Massa Lombarda al Centro di quartiere Fruges. Werter Spoglianti, appassionato di storia locale, propone due serate in cui racconterà alcune suggestive ipotesi sulla storia di Massa Lombarda e sui personaggi storici che in questa città hanno lasciato una loro traccia.
Il primo appuntamento è per martedì 5 novembre con “Massa Sancti Pauli” la torre che divenne una città e il suo castello dimenticato, un racconto della storia di Massa Lombarda dalle sue origini. Il secondo incontro, giovedì 7 novembre, è incentrato sulla figura di Colaccio Beccadelli, cavaliere bolognese morto esiliato in Imola a metà del ’300.
Durante le due serate saranno esposti i disegni, a opera dello stesso Spoglianti, in cui sono raffigurati i personaggi dei racconti, dei quali l’artista ha voluto immaginare l’aspetto. In mostra anche la riproduzione artigianale di due abiti del 300. Gli incontri si terranno alle 20.30 presso il Centro di Quartiere Fruges, in via Ricci 3.
Per ulteriori informazioni contattare Werter Spoglianti al numero 331 3603438. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Massa Lombarda.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019