3 agosto 2012 - Sant'Agata, Cronaca

Al via i lavori per la nuova stazione ecologica di Sant'Agata

Oltre 2.000 mq dedicati alla raccolta differenziata dei rifiuti

In accordo con l’Amministrazione Comunale, Hera ha aperto il cantiere di via Marcora a S. Agata Sul Santerno, per i lavori di costruzione della nuova stazione ecologica, la 22a presente sul territorio gestito dalla Struttura Operativa Territoriale Hera di Ravenna. S. Agata è l’unico Comune che ancora non era servito da un impianto simile.

L’intervento, del costo complessivo di 320 mila euro (di cui 240.000 di co-finanziamento regionale), interesserà un’area di oltre 2.000 mq. di proprietà comunale, ubicata nella zona artigianale a Nord Ovest della città. Il termine dei lavori è previsto per i primi mesi del 2013. 

I servizi offerti dal nuovo impianto ben si inseriscono in un Comune che, grazie all’impegno dei cittadini e alla loro sensibilità ambientalista, nel 2011 ha realizzato una raccolta differenziata pari al 60,26%: uno dei risultati migliori registrati nella Bassa Romagna.

Si ricorda che nel territorio servito da Hera SOT Ravenna, sono presenti 21 stazioni ecologiche (di cui 9 nel lughese) nelle quali, durante lo scorso anno sono stati effettuati complessivamente 373.851 conferimenti per un totale di oltre 36.800 tonnellate di rifiuti raccolti. In particolare nelle stazioni della Bassa Romagna i conferimenti sono stati oltre 154.000, corrispondenti a circa 16.000 tonnellate di rifiuti.

“L’apertura della stazione ecologica nel nostro Comune, rappresenta per noi un traguardo importante - sottolinea il Sindaco di Sant’Agata Sul Santerno Luigi Antonio Amadei -. I buoni risultati ottenuti sul fronte della raccolta differenziata, fanno ben sperare che quest’intervento costituisca un incentivo per aumentare ulteriormente la raccolta differenziata. Con la stazione ecologica sarà ancora più agevole per i cittadini attuare comportamenti civili e corretti per la salvaguardia e la tutela dell’ambiente”.

“Quest’opera assume un ruolo significativo nell’ambito delle varie tipologie di raccolta dei rifiuti offerte da Hera, - commenta Tiziano Mazzoni Direttore Hera SOT Ravenna - in particolare per quanto concerne l’incentivazione della raccolta differenziata volta sia a valorizzare i materiali riciclabili, sia a diminuire i conferimenti errati di prodotti pericolosi e inquinanti. L’intervento consente inoltre una migliore fruibilità del servizio ad un bacino di utenti attualmente non servito”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.