29 gennaio 2015 - Sant'Agata, Eventi

Sant'Agata sul Santerno festeggia la patrona della città

Domenica 8 febbraio

Tornano a Sant’Agata sul Santerno i tradizionali festeggiamenti per la patrona della città: una  settimana di eventi per riscoprire la vita paesana e la convivialità, tra cultura e divertimento. L’iniziativa, voluta come sempre dal Comune di Sant’Agata sul Santerno, si avvale della preziosa collaborazione della Pro Loco e di alcune associazioni di volontariato.

“Ancora una volta le forze positive di Sant’Agata si sono mobilitate e hanno dato vita a un calendario di eventi intenso, vario e molto interessante, all'insegna dei festeggiamenti per la Patrona - ha sottolineato il sindaco Enea Emiliani -. Saranno momenti importanti che rafforzano lo spirito di una comunità, che dimostra una bella vivacità e attenzione ai tanti aspetti che caratterizzano la dimensione di un paese: la cultura, lo sport e la voglia di ritrovarsi. Ringrazio tutti gli enti, le associazioni ed i volontari che hanno reso possibile tutto questo e  invito tutti i santagatesi a partecipare ai tanti eventi in programma”.

Si comincia sabato 31 gennaio: alle 11, presso la Ca di cuntadèn ci sarà “16 anni del centro sociale Ca di cuntadèn”, con l’inaugurazione della mostra fotografica “Sant’Agata e il suo centro sociale” a cura di Armanda Capucci e Wanda Lusa e della mostra di pirografia “Tra mitologia e scienza, uno sguardo al mio mondo con occhi diversi”, a cura di Roberto Minguzzi. La sera alle 20.30 nella sala della comunità parrocchiale ci sarà la commedia dialettale “Le campane di Don Camillo suonano ancora”, con pesca di beneficenza per opere parrocchiali.

Domenica 1 febbraio a mezzogiorno, sempre in parrocchia ci sarà il pranzo conviviale “I santagatesi di oggi e di ieri si incontrano… a tavola”; per info e prenotazioni contattare il numero 346 5600593 (Marta).

Lunedì 2 febbraio alle 20.45 ci sarà una serata culturale “Sant’Agata alla ricerca del suo passato”, coninterventidi Norino Cani, Roberto Ravaglia, Alessandro Luparini, Laura Orlandini, Giovanni Baldini, Pier Giorgio Missiroli, Armanda Capucci.

Mercoledì 4 febbraio alle 20.45 nella sala della comunità appuntamento musicale con Miranda e Silvio in concerto, intervallato dalle barzellette di Tiziano Gatta.

Giovedì 5 febbraio sarà protagonista lo sport: alle 20 al palazzetto ci sarà un gala dell’associazionismo e del volontariato santagatese, con esibizioni sportive e premiazione delle associazioni locali, in collaborazione con l’ASD Ginnastica Artistica Lugo.

Venerdì 6 febbraio nuovo appuntamento alla Ca di cuntadèn: alle 20.45 avrà inizio la tombola di beneficenza per le opere parrocchiali, organizzata per i soci del centro sociale.

Sabato 7 febbraio alle 15 nella nuova scuola media ci saranno le “Storie in volo”, letture e musiche sul centenario della Prima guerra mondiale con la collaborazione dell'associazione musicale “Crescendo in Musica”; alle 20.30 nella sala della comunità un appuntamento con la commedia dei ragazzi dell’oratorio sulla vita di Don Bosco.

Ultimi appuntamentidomenica 8 febbraio: dalle 10 in piazza Umberto I ci saranno mercatini, musica e animazione per bimbi con stand gastronomico. Il pomeriggio alle 17.30 maccheronata gratis per tutti organizzata dalla Pro Loco.

I festeggiamenti per la patrona sono organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sant’Agata, in collaborazione con la biblioteca comunale, la Pro Loco, il centro sociale “Ca di cuntadèn”, l’associazione Kultura, la parrocchia di Sant’Agata e l’ASD Ginnastica Artistica Lugo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.