7 gennaio 2019 - Sant'Agata, Lugo, Cronaca

In fuga a bordo di un’auto rubata, arrestato dalla Polizia

La vettura è stata individuata grazie a un gruppo di controllo del vicinato

Al termine di un inseguimento nato da una segnalazione di un cittadino al 112 del Commissariato della Polizia di Stato di Lugo, avvenuto attorno alle 18 del 5 gennaio, gli agenti hanno arrestato un 28enne albanese senza fissa dimora, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, porto di armi ed oggetti atti ad offendere e tentato furto aggravato, in concorso.

I fatti

Nella serata di sabato un cittadino a bordo della propria autovettura si è messo all’inseguimento di una Opel Agila di colore grigio, segnalata come oggetto di furto in un gruppo whatsapp di controllo del vicinato. Dopo essersi messo in contatto con il Commissariato, l’uomo, che procedeva in direzione Lugo in località Sant’Agata sul Santerno, ha indicato la targa in oggetto, che è risultata effettivamente corrispondente ad un’auto che quella stessa mattina era stata sottratta al legittimo proprietario residente a Lugo.

I poliziotti, rimanendo in costante contatto con il testimone, hanno chiuso la strada in via Circondario Sud, ma, nonostante il tentativo di fermarla, l’auto rubata ha proseguito la sua corsa urtando la vettura di servizio e imboccando contromano via Passamonti. Trovandosi di fronte una vettura che proveniva dal senso opposto, i tre occupanti dell’auto rubata sono scesi dalla stessa dileguandosi a piedi in direzioni diverse.

Gli agenti all’inseguimento sono però riusciti a bloccare il conducente, identificato poi nel 28enne albanese e l’hanno arrestato, trovandolo anche in possesso di un cacciavite a taglio della lunghezza complessiva di circa 30 cm. Grazie alle dichiarazioni del testimone, i poliziotti sono riusciti anche ad accertare un tentativo di furto ai danni di una abitazione di Sant’Angata sul Santerno.

L’arrestato, a cui sono contestati diversi reati (resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, porto di armi ed oggetti atti ad offendere e tentato furto aggravato) è stato associato alla Casa Circondariale di Ravenna, mentre il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario.

Tag: arresto

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.