23 marzo 2019 - Politica

Lugo: Presentato il rendiconto di fine mandato della giunta Ranalli

In cinque anni oltre 20 milioni di euro investiti nella manutenzione del patrimonio pubblico

Venerdì 22 marzo il sindaco di Lugo Davide Ranalli e la giunta hanno presentato alla cittadinanza il rendiconto di fine mandato 2014-2019, con una conferenza che si è svolta nel Salone estense della Rocca.

Il sindaco

“Con questo appuntamento abbiamo voluto illustrare alla cittadinanza i progetti che abbiamo sostenuto e concretizzato in questi cinque anni - ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -. Nelle nostre scelte abbiamo sempre cercato di farci guidare da una sola volontà, che era quella di migliorare la nostra città, in tutti i suoi aspetti: renderla più bella, più vivibile, più accogliente. Ogni investimento scelto, ogni azione intrapresa, è stata animata da questo scopo. Dagli investimenti più in vista, come il rifacimento del Pavaglione, fino alle piccole manutenzioni nelle scuole, tutto concorre a voler rendere Lugo un posto in cui sia bello vivere”.

Gli investimenti

La priorità negli investimenti è stata la manutenzione del patrimonio pubblico con particolare riguardo agli edifici scolastici, agli impianti sportivi, agli edifici storici della città di Lugo, alla manutenzione stradale e alla realizzazione di piste ciclabili. In cinque anni sono stati investiti oltre 20 milioni di euro: 6.598.955 euro nel 2014, 4.637.636 euro nel 2015, 4.370.104 euro nel 2016, 2.700.281 euro nel 2017, 3.599.385 euro nel 2018.

Su tutti spicca l’intervento sul Pavaglione: il 5 dicembre 2015 è stato inaugurato il nuovo piazzale interno e l'8 dicembre 2018 è stato inaugurato il completamento del restauro delle logge e delle facciate interne ed esterne. In tutto, un investimento totale di 2 milioni di euro, gran parte dei quali ottenuti da fondi europei tramite il Por-Fesr. Sono stati inoltre oggetto di intervento l’ala est della Rocca estense (700mila euro), palazzo Rossi (80mila euro), villa Malerbi (200mila euro), la piscina comunale (400mila euro), il Pala Banca di Romagna (380mila euro) e il Pala Lumagni (50mila euro). Stanziati inoltre 700mila euro per la riqualificazione di piazza Savonarola, in corso d’opera.

La manutenzione straordinaria delle strade comunali ha visto ristrutturate viale Manzoni (circa 112mila euro), via Di Giù (51mila euro), via Gherardi (55mila euro), via Tomba (50mila euro), via Acquacalda (48mila euro), l’integrale riqualificazione di via Baracca (500mila euro) e la ristrutturazione di via De’ Brozzi e Circondario Ponente (400mila euro). Molte anche le strade del forese ripristinate, in particolare a Belricetto, Bizzuno, San Lorenzo, San Potito, Santa Maria
in Fabriago, Villa San Martino e Giovecca, per un totale di 350mila euro.

Ingenti risorse sono state destinate al patrimonio scolastico per la realizzazione di ammodernamenti e ampliamenti: 250mila euro per la scuola media “Baracca”, 250mila euro per la scuola media “Gherardi”, 500mila euro per la scuola elementare “Garibaldi”, 500mila euro per la scuola elementare “Gardenghi”, 200mila euro pere il nido “Europa”, 208mila euro per il nido “Corelli” e 850mila euro per il nuovo nido di Voltana. Circa il 30% delle risorse totali destinate alle manutenzioni degli immobili sono andate alle scuole comunali e statali, per un totale nel quinquennio di oltre 384mila euro.

Per la sicurezza idraulica, è stata sottoscritta una convenzione con il Consorzio di Bonifica per la realizzazione del Bacino di Laminazione Lugo Sud (1 milione di euro); sono in corso di realizzazione il fosso di Madonna delle Stuoie posto a protezione dell'abitato (circa 200mila euro) e il bacino di laminazione di Lugo nord (campo sportivo di Ascensione, 500mila euro).

Altri interventi sono la risistemazione della strada del comparto idraulico di via Pastorella a Voltana (500mila euro), il rifacimento integrale del sistema fognario di Madonna delle Stuoie (1.200.000 euro, a carico di Hera), nonché alcuni interventi di risistemazione dei fossi comunali e collaborazione con i privati per i fossi di proprietà in via Piantavecchia a Voltana e in via Chiesa Catena e via Mazzola a San Lorenzo.

Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, è stato rafforzato il sistema di piste ciclabili cittadine e nel forese (è stata completata la pista ciclabile di San Bernardino per 90mila euro ed è stata realizzata una ciclabile in via Fiumazzo dal costo di 200mila euro). È stato attivato il Mercabus in diverse zone del forese, con una sperimentazione del servizio gratuito dal 20 marzo al 15 maggio 2019, ed è stato progettato un nuovo sistema di bike-sharing del Comune. Inolter è
stato attivato il Piedibus, percorsi di mobilità sostenibili casa-scuola a favore degli istituti comprensivi e delle scuole paritari.

Sul fronte ambientale, il saldo tra abbattimenti e piantumazioni nuove è positivo per un totale di 634 alberi; è stata codificata la gestione del parco del Loto in qualità di area di riqualificazione ecologica (ripristino dell’aula didattica e della torretta, programmazione degli sfalci).
Per quanto riguarda lo sport, sono stati investite risorse per rinnovare l'impiantistica ed il tetto della piscina comunale e del palazzetto dello sport di Via Lumagni Sono state riparate e rinnovate alcune palestre scolastiche. È stato completamento il nuovo Pala Banca di Romagna e inaugurata la nuova palestra per la scherma, ed è stato aperto il nuovo skate park di via Colombo. In corso d’opera il campo da calcio in sintetico a Madonna delle Stuoie, la copertura
della piastra polivalente a Voltana, l’illuminazione del campo da calcio a San Potito, la convenzione con la Polisportiva Sant'Anna per la sistemazione dell'ex campo di tamburello.

Grande spazio è stato dato alla cultura, su molteplici fronti. Un grande investimento sulla cultura e sul teatro Rossini, che è stato apprezzato dall'intera stampa nazionale. Nel quinquennio oltre 170 spettacoli, tra prosa, musica, danza e teatro ragazzi, con oltre 45.000 spettatori e una media di quasi 300 a serata. Dal 2016 si sono svolte tre edizioni del Festival di musica barocca “Purtimiro”, che ha riportato il teatro di Lugo sulla scena nazionale. La biblioteca “Fabrizio Trisi” ha organizzato periodicamente decine di iniziative di promozione della lettura per tutte le età e in tutti i periodi dell’anno, mostre documentarie, laboratori didattici e la rassegna documentaristica “Mondovisioni”; è stato riaperto l’Informagiovani ed è stata inaugurata la Stanza della musica. Si è intervenuti anche sulla struttura, con il potenziamento e la messa a norma dell’impianto di illuminazione, l’impianto di raffrescamento delle aule studio al primo piano e messa in sicurezza antisismica degli scaffali.
La scuola di musica “Giuseppe e Luigi Malerbi” conta 15 corsi di strumento ed è anch’essa parte del tessuto culturale lughese con laboratori, concerti e iniziative di promozione musicale. Nel 2018 è stato inaugurato il nuovo Archivio storico del Comune di Lugo interamente riorganizzato e accentrato.

L’attrattività della città è passata per due importanti anniversari nel 2018 (il centesimo della morte di Francesco Baracca e il 150esimo della morte di Gioachino Rossini), celebrati con numerose iniziative che hanno permesso la riscoperta e la valorizzazione delle due figure e del loro lascito alla città di Lugo; tra queste si ricorda il ritorno a Lugo delle Frecce Tricolori, con il sorvolo di piazza Baracca per il centenario della morte dell’eroe, e la trasformazione di Casa
Rossini in sede museale, la cui prima stanza è stata inaugurata a dicembre 2018 e di cui è in corso il secondo stralcio.

“Bassa Romagna in fiera”, la tradizionale fiera campionaria della Bassa Romagna si è rinnovata, anche grazie alla collaborazione con Bologna Fiere che ha gestito le edizioni del 2016 e 2018, nei contenuti e nell'immagine. In ciascuna delle due edizioni si sono registrati oltre 80.000 visitatori, più di 200 espositori, 43 eventi tra concerti, conferenze, gare di cucina, sfilate e mostre.
Si sono conservati ed è aumentata la qualità dei principali eventi di promozione urbana, dando nuovo impulso alla cabina di regia per la condivisone degli eventi di promozione urbana: Contesa Estense, Mercoledì sotto le stelle, San Silvestro in piazza, Lugo Vintage Festival, Lugo Garden Festival, Ferrara Buskers Festival, Festa del Cavallino Rampante, mercatini
enogastronomici dall'Italia e dall'estero, nonché tutti gli eventi coordinati dalla Pro Loco, tra cui VinLugo e il Carnevale.
L'Amministrazione comunale ha sostenuto e patrocinato decine di iniziative proposte dalle associazioni culturali tra cui: Caffè letterario, Lugocontemporanea, Lugo Land, Lugo Music Festival, Scrittura Festival, Storia e memoria della Bassa Romagna, scavi archeologici a Zagonara, garantendo anche sostegno alle numerose attività culturali nelle frazioni.

Aiuti alle imprese: oltre 1,5 milioni di euro di contributi erogati alle imprese dal 2014 ad oggi, 921mila euro per sostenere l'accesso al credito dei consorzi e delle cooperative di garanzia, 10 milioni di euro di finanziamenti agevolati grazie alle condizioni previste dal contratto di tesoreria, 300mila euro di investiti per la connessione di aree produttive attraverso la banda ultra larga, 200mila euro di contributi ottenuti grazie a fondi regionali a supporto e sviluppo delle reti di impresa per la qualificazione del tessuto commerciale.
Progressiva la riduzione dell’indebitamento, passato da circa 50milioni del 2013 a poco più di 30 milioni del 2018, con una riduzione complessiva del 36%, ed è stata ridotta anche la spesa corrente rispetto al 2015. Si è inoltre lavorato per abbattere la burocrazia e i tempi dei procedimenti, tutti ampiamenti al di sotto dei limiti previsti dalla legge.
A questi investimenti si aggiungono i risultati ottenuti dai servizi conferiti all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, illustrati nel corso della plenaria che si è svolta lo scorso 18 febbraio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.