26 ottobre 2009 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Politica

"Ora lavoriamo tutti insieme"

I commenti sulle primarie di Pagani, Matteucci e Baroncini

"Domenica 25 ottobre è una data importante. In provincia di Ravenna quasi 37 mila elettori hanno deciso di partecipare alle elezioni primarie - così Alberto Pagani, segretario provinciale del Pd, commenta il risultato delle primarie -. Ora abbiamo un segretario nazionale, Pierluigi Bersani, e uno regionale, Stefano Bonaccini, e ora possiamo costruire un partito forte, coeso e radicato. Dobbiamo costruire una guida unitaria del partito, fare tesoro del congresso e delle primarie, e lavorare con forza dentro la società, per costruire un'alternativa culturale e politica al berlusconismo e alla destra che ci governa. Dal congresso e dalle primarie abbiamo ereditato una forte carica di passione e di idee. Adesso dobbiamo impegnarci, insieme, per centrare le sfide del futuro. Migliaia di iscritti hanno discusso nelle assemblee dei circoli e migliaia di cittadini hanno partecipato alla scelta dei candidati. Questo patrimonio dobbiamo metterlo a valore, e lo faremo con un partito privo di padroni, con una leadeship che sappia unire e proporre idee chiare al paese. Lo faremo a livello nazionale, regionale e locale. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere un partito vivace, radicato, plurale, aperto alla società e al confronto dialettico. Vorrei ringraziare i volontari che hanno reso possibile questo percorso di partecipazione diffuso e gli elettori che hanno preso parte a questa consultazione democratica".
Concetti ripresi da Gianandrea Baroncini, responsabile organizzativo della federazione ravennate "Un grazie di cuore agli elettori che in tutti i comuni della provincia hanno partecipato alle primarie  e ai tantissimi volontari, più di mille, che hanno dedicato tempo e passione alla costruzione di questo lungo e appasionante percorso. Ringrazio anche i circoli del Pd, animatori dell'organizzazione che sta alla base di simili iniziative popolari, e i rappresentanti delle diverse mozioni che con spirito di collaborazione hanno contribuito in modo determinante alla costruzione di queste elezioni primarie"
“La grande partecipazione alle primarie – afferma il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci – è un segno di vitalità del Partito Democratico. Gli elettori hanno confermato la scelta degli iscritti eleggendo Pierluigi Bersani. Da oggi non ci sono bersaniani, franceschiniani e mariniani. Dopo le primarie ci sono i Democratici  uniti per costruire l’alternativa a Berlusconi”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.