19 gennaio 2011 - Ravenna, Cronaca

Asilo di Conselice, la maestra rimane ai domiciliari

 Il gip Anna Mori ha respinto la richiesta di revoca degli arresti domicilairi per la maestra 41enne, coinvolta nell'inchiesta sui maltrattamenti avvenuti all’asilo nido “Mazzanti” di Conselice. Per lei anche il divieto di parlare a terzi. La richiesta era stata formulata da parte dei legali nel corso dell’interrogatorio di garanzia, avvenuto giovedì scorso. Per l’altra donna accusata, la coordinatrice 48enne, non era stata chiesta invece alcuna revoca. Nell’inchiesta è indagata anche una terza operatrice, ma con addebiti minori.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi