19 gennaio 2011 - Ravenna, Politica

"Trasporto pubblico gratis il giovedì: forese discriminato"

La denuncia di Alvaro Ancisi e Gianluca Benzoni (Lista per Ravenna)

Alvaro Ancisi e Gianluca Benzoni di Lista per Ravenna intervengono sulla questione del blocco del traffico del giovedì e della gratuità dei mezzi pubblici.

"Dal 13 gennaio, è stata avviata la fase due dei cosiddetti provvedimenti antismog del giovedì, che bloccano il traffico nell’area urbana di Ravenna entro la circonvallazione esterna - spiegano Ancisi e Benzoni. In realtà, è convinzione diffusa che servano poco o niente allo scopo, non compensandone i costi pubblici e i disagi prodotti ai cittadini, residenti a Ravenna e non.
 

Uno degli slogan imbonitori lanciati al riguardo è, come si può leggere nei siti ufficiali del Comune e dell’ATM di Ravenna, che “contestualmente il Comune ha disposto la gratuità dei servizi di trasporto pubblico”, presunto messaggio educativo per incentivare l’uso degli autobus comunali rispetto ai mezzi privati. È una gratuità per modo di dire, giacché costa cara la fattura che ATM stacca all’amministrazione comunale per compensare i mancati introiti, pagata coi soldi dei contribuenti ravennati.

Ma è anche una mezza bufala, che oltre tutto introduce una discriminazione a danno di una parte della popolazione ravennate che ha la colpa di non abitare nel capoluogo, anche se il bisogno di recarvisi pure di giovedì, per accedere ai servizi pubblici e privati che vi sono concentrati, vale per tutti.
Si legge infatti che, oltre alle linee urbane e del litorale, la gratuità di quelle del forese riguarda solamente la 145 S. Antonio / Via Canalazzo / Ravenna, la 150 Ravenna / S.Michele / Piangipane / Santerno e la 156 Villanova / S.Marco / Ravenna. Si può notare come restino tagliate fuori gran parte delle frazioni situate a nord e tutte quelle a sud di Ravenna, comprese le Ville Unite.
 

È l’ennesima distinzione tra cittadini di serie A e cittadini di serie inferiore, che colpisce quanti risiedono nelle località meno servite e più trascurate dall’amministrazione comunale, in contraddizione con gli obiettivi sempre dichiarati di voler riequilibrare le condizioni di vita tra chi abita in città e chi no".
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019