20 gennaio 2011 - Ravenna, Sport

Trofeo Candotti, domani Spada e Sciabola Maschile

Domani appuntamento con la prima prova Nazionale di Qualificazione ai Campionati Assoluti , XVIII Memorial Walter Candotti e IV Trofeo Rosario Preziosi, la prima grande manifestazione schermistica a livello nazionale della stagione 2010-2011. Organizzata dal Circolo Ravennate della Spada, con il patrocinio del Comune di Ravenna e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Fondazione del Monte e Camera di Commercio, Artigianato ed Industria di Ravenna.

La competizione si svolgerà presso il Pala de Andrè con il seguente programma:
-Venerdì 21-1-2011 Spada Maschile e Sciabola Maschile
-Sabato 22-1-2011 Spada Femminile e Sciabola Femminile
-Domenica 23-1-2011 Fioretto Maschile e Fioretto Femminile

La manifestazione rappresenta uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno per la Città di Ravenna, con una importante ricaduta economica sul tessuto turistico e commerciale in un periodo di crisi e di bassa stagione. Bissando il successo della Prova Nazionale Under 14 tenutasi a Ravenna nel mese di novembre 2010, sono previsti più di 2500 ospiti distribuiti sui tre giorni dell’evento, con un ritorno economico stimato in 400.000 euro per commercianti, albergatori e ristoratori della nostra città.

La Prima prova di qualificazione nazionale, è la gara che dà l’avvio a tutta l’attività agonistica “Assoluta”, pertanto è l’appuntamento più atteso dagli atleti di tutt’Italia, che nella splendida cornice del Palazzo delle Arti e dello Sport Mauro de Andrè di Ravenna misureranno le proprie forze per la stagione agonistica appena iniziata. L’evento di quest’anno assume una valenza particolare essendo il 2011 anno di preparazione e di definizione delle liste degli atleti candidati alle Olimpiadi di Londra 2012.

Pertanto sulle pedane ravennati, vedremo campioni Olimpici, Mondiali, ed Europei come Salvatore Sanzo, Andrea Cassarà, Andrea Barrera, Andrea Baldini per il fioretto maschile; Ilaria Bianco, Alessandra Lucchino, Gioia Marzocca, Marianna Tricarico, Irene Vecchi per la sciabola femminile; Aldo Montano, Andrea Aquili, Luigi Samele, Luigi Tarantino per la sciabola maschile; Matteo Tagliariol, Diego Confalonieri, Paolo Milanoli, Alfredo Rota, Andrea Bossalini, Stefano Carozzo per la spada maschile; Nathalie Moellhausen, Marzia Muroni, Cristiana Cascioli, Stefania di Loreto, Francesco Quondamcarlo, Bianca Del Carretto per la spada femminile; Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Giovanna Trillini per il fioretto femminile.

Nell’ambito della Prima Prova di Qualificazione Nazionale alle sei armi si svolgerà la gara di spada maschile dedicata alla memoria di Walter Candotti spadista ravennate che a cavallo degli anni 80 conseguì numerosi risultati di prestigio nonostante la giovane età e purtroppo prematuramente scomparso. Mentre alle due competizioni di sciabola è dedicati il IV Trofeo M.o Rosario Preziosi anch’egli giovane atleta di questa società giallorossa, divenuto poi maestro è scomparso 4 anni fa a seguito di un incidente stradale. A rappresentare la scherma ravennate, ci saranno una nutrita schiera di giovani spadisti capitanata dall’esperto Alessandro Mucciarella che partecipa di diritto alla gara, accompagnato dagli spadisti Yegor Putiatyn, Giulio Gueltrini, Emanuele Rocco, Filippo Signani, Alberto Ancarani e Nicolò Bruciaferri. La rappresentanza femminile vede invece la partecipazione di Michela Mancinelli, Isabella Signani, Melinda Mancinelli, Martina Ascani. Grande tensione emotiva grava sui due debuttanti Emanuele Rocco e Martina Ascani che figurano inoltre fra i più giovani atleti in gara.

Tag: scherma

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.