21 gennaio 2011 - Ravenna, Cultura, Arte

Una mostra al Mar per i giovani artisti

Si svolgerà in settembre

Si è da poco conclusa la selezione degli artisti partecipanti, nelle otto diverse categorie, all’edizione 2010/2011 di ‘R.A.M. Concorso per giovani artisti’ di Ravenna e provincia, inserito nell’ambito delle attività del circuito Gai (Giovani artisti italiani) e realizzato da associazione Mirada per conto dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Ravenna.
I vincitori sono chiamati a realizzare un'opera sul tema individuato dalla commissione dei curatori per una mostra che avrà luogo al Mar nel mese di settembre. Sarà la prima volta che i vincitori di R.A.M. esporranno al Mar.
I vincitori saranno inoltre affiancati, anche in questo caso per la prima volta, da un curatore/curatrice che si occuperà della stesura di un testo critico relativo al loro lavoro e che sarà pubblicato nel catalogo collettivo di RAM.
Nel catalogo saranno inseriti anche gli artisti segnalati, a cui sarà dedicata una pagina che riporterà immagini dei loro lavori e schede di presentazione.
Per la prima volta, inoltre, come ulteriore premio, il concorso RAM offre ad uno dei vincitori la possibilità di svolgere un soggiorno studio e una mostra a New York presso la residenza Harlem Studio Fellowship, sostenuta da Montrasio arte e da Associazione Mirada per le spese di viaggio.
Sul sito http://www.giovaniartistiravenna.org/ saranno inoltre archiviati tutti gli artisti che hanno fatto parte del progetto e che costituiscono una sorta di mappatura della giovane arte nel nostro territorio negli ultimi dieci anni. Da poco inoltre, grazie ad un accordo con Ravenna teatro, Fanny e Alexander e l’associazione Cantieri, l’archivio dei giovani artisti è aperto anche alle discipline della danza e del teatro.

La commissione, composta quest'anno da Maria Rita Bentini, Claudia Casali, Gianluca Costantini, Sabina Ghinassi, Elettra Stamboulis e la collaborazione di Massimiliano Fabbri e Claudio Musso, che faranno parte del gruppo di curatori che seguirà il progetto di realizzazione delle opere e di allestimento, ha selezionato i seguenti vincitori e segnalati:

Grafica Emilio Macchia (Vincitore)
Mosaico Silvia Naddeo (Vincitrice) Ex Aequo - Caco3 (Vincitore) Ex Aequo
Naghmeh Farahvash (Segnalata)
Luca Barberini (Segnalato)
Curatore (nuova categoria introdotta) Fabio Targhini (Vincitore) Marianna Liosi & Alessandra Saviotti (Segnalate)
Fotografia Filippo Molinari (Vincitore)
Illustrazione Lucia Calfapietra (Vincitrice)
Fumetto Andrea Zoli (Vincitore)
Pittura Giovanni Lanzoni (Segnalato)
Istallazione performance Ilaria Cuccagna (Vincitrice)
Gaia Ferrario (Segnalata)

“Il concorso – commenta Ilario Farabegoli, assessore alle Politiche giovanili - si consolida come la più importante e continuativa esperienza di valorizzazione dei giovani artisti visivi della nostra Provincia. Ha costituito il trampolino di lancio per la nuova leva di artisti e creativi del nostro territorio, diventando ormai l’appuntamento più significativo per conoscere gli artisti emergenti del territorio”.

“Ciò che ogni anno continua a stupirci – aggiunge Gianluca Costantini, dell’associazione Mirada, componente della commissione che ha giudicato i lavori partecipanti al concorso – è l’alto livello qualitativo delle opere presentate e il fatto che siano sempre nuovi partecipanti. Per una città non tanto grande come Ravenna sono elementi che meritano una particolare sottolineatura. Altra cosa che vale la pena rilevare è come, negli ultimi anni, sia particolarmente aumentata la partecipazione di mosaicisti. Voglio infine ricordare che molti dei giovani artisti che hanno partecipato a Ram sono poi stati protagonisti di importanti percorsi nell’arte contemporanea a livello nazionale”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.