4 febbraio 2011 - Ravenna, Cultura, Eventi

Ravenna, Firenze e Verona insieme nel segno di Dante

Costituito il tavolo operativo per l'attuazione del Protocollo d'Intesa tra le città

Si è insediato questa mattina in municipio il tavolo operativo permanente che darà attuazione al protocollo d’intesa firmato il 14 dicembre a Firenze tra Ravenna, Verona e Firenze per la valorizzazione della figura di Dante Alighieri in chiave turistico culturale.
Le tre città annoverano infatti nei rispettivi patrimoni storici e culturali la presenza e il lascito identitario di Dante, che vi soggiornò nelle diverse fasi della sua vita.
 

“Oggi – ha detto a conclusione della riunione l’assessore alla Cultura Alberto Cassani – abbiamo aperto un tavolo operativo permanente. Si è convenuto di partire dalla costruzione di un itinerario turistico-monumentale che coinvolga le tre città e che dovrà essere pronto entro l’anno, la cui promozione sarà veicolata attraverso pubblicazioni cartacee e web. Metteremo inoltre in rete, nell’ottica di una promozione reciproca, i calendari delle varie iniziative che ogni realtà già dedica a Dante.
 

In un’ottica di più ampio respiro partirà poi da Ravenna, Firenze e Verona la costituzione di un comitato nazionale per le iniziative del 2021, 700° anniversario della morte di Dante, che coinvolgerà il governo e le principali istituzioni culturali nazionali.
 

Nel frattempo valuteremo l’organizzazione di alcuni grandi eventi comuni, perché tutti e tre i territori sono già attivi nel proporre iniziative dedicate al Sommo Poeta, ma siamo convinti che occorra qualcosa di più e che una stretta collaborazione fra le nostre tre realtà potrà portare a una valorizzazione più compiuta dello straordinario patrimonio costituito dall’opera di Dante Alighieri.
Ovviamente in questo percorso saranno fondamentali il coinvolgimento e il contributo di tutte le realtà che già si occupano di cultura e di Dante Alighieri nelle nostre tre città”.
 

All’incontro hanno partecipato, per il Comune di Verona l’assessore alla Cultura Erminia Perbellini, il funzionario Maria Grazia Galdiolo e Domenico Zugliani, coordinatore dell’ufficio Unesco; per il Comune di Firenze la dirigente al turismo Marta Fallani in rappresentanza dell’assessore Elisabetta Cianfanelli; per quello di Ravenna l’assessore alla Cultura Alberto Cassani, la dirigente del servizio turismo e cultura Maria Grazia Marini e la direttrice di Ravenna Incoming Francesca Ferruzzi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.