8 febbraio 2011 - Ravenna, Cronaca, Eventi

Unità d'Italia, presentate le iniziative

Un display in piazza del Popolo con il countdown fino al 17 marzo

Sono state presentate questa mattina a palazzo Merlato le iniziative approvate venerdì scorso dal Comitato istituito dal Comune e dalla Fondazione Museo del Risorgimento per le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Tra queste un display collocato in piazza del Popolo che scandirà il conto alla rovescia fino al 17 marzo, anniversario dell'Unità d'Italia e un sito Internet dedicato al Risorgimento a Ravenna. Un programma molto attento ai giovani, ha commentato il sindaco Fabrizio Matteucci, per un anniversario che "segna non solo la storia ma anche il futuro dell’Italia".

Dalla prossima settimana sarà attivo il sito web www.ravennarisorgimento.it con documentazioni e informazioni sul programma delle principali iniziative.

"Sono 35 gli eventi in programma, di cui il 99% è stato organizzato grazie a risorse esterne alla pubblica amministrazione", ha spiegato il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, che domani sera alle 20 ricorderà l’anniversario della Repubblica Romana a San Pietro in Campiano, nella sede dell’associazione “Fratelli Bandiera”.

 

Durante ogni iniziativa uno degli sponsor riceverà un omaggio in segno di ringraziamento. Oggi il primo souvenir-simbolo è andato ad Antonio Patuelli, presidente del gruppo Cassa di Risparmio, che ha ricevuto dalle mani del sindaco Matteucci un piatto in ceramica con i simboli del tricolore.

 

Alla presentazione ha partecipato anche il prefetto di Ravenna Bruno Corda che ha sottolineato le radici profonde del Risorgimento nel territorio. "Ci rivolgiamo ai giovani per 'togliere' il Risorgimento da una mera elucubrazione dotta di carattere storico. Dobbiamo trarre un insegnamento da questo importante momento: la fondamentale capacità di arrivare in poco tempo all’unificazione di ordinamenti giuridici di Paesi diversi. Una capacità lontana ai giorni nostri, quando sembra difficilissimo procedere anche solo a piccole modifiche dell’ordinamento italiano".

 

Molti gli eventi in programma. Dal 17 al 25 giugno durante la "settimana italiana" una giornata sarà promossa dalla città di Ravenna: un mosaico sarà  installato alla Gare Garibaldi della metropolitana di Parigi, in collaborazione con il Liceo Artistico di Ravenna.

 

"Con questa iniziativa si vuole lasciare un segno ravennate, visto che la prima scuola di mosaico a Parigi vide la presenza di Gino Severini, a cui è dedicato anche il nostro Istituto d’Arte", ha dichiarato il dirigente scolastico Marcello Landi.

Domani a Mandriole avrà luogo lo scoprimento della lapide a Pietro Nannini, capitano garibaldino mentre sabato 12 e domenica 13 febbraio al Museo del Risorgimento di via Baccarini sarà allestita una mostra su “Augusto Branzanti e l’associazionismo solidale dopo l’Unità d’Italia”, a cui sarà presente Annita Garibaldi Jannet, pronipote di Giuseppe Garibaldi.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.