3 novembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Elsa Signorino vince il premio "Romagnolo dell'anno"

Domani la cerimonia di consegna a Roma

La Famiglia Romagnola di Roma - l’associazione che raggruppa i romagnoli residenti nella Capitale - propone anche quest’anno l’annuale appuntamento con l’edizione del Premio “Romagnolo dell’anno”. Il riconoscimento, spiega l'associazione, "è destinato a una persona che si sia particolarmente imposto all’attenzione della comunità nazionale ed internazionale nell’ambito del proprio settore di attività, contribuendo alla conoscenza ed alla affermazione della Romagna fuori dei limiti territoriali della regione".
 

La manifestazione è stata istituita dalla Famiglia Romagnola di Roma nel 1979 ed ha visto premiate numerose personalità romagnole di spicco nel panorama nazionale.
 

"Quest’anno il significativo riconoscimento viene consegnato all’on. Elsa Signorino, Presidente della Fondazione Ravennantica (di Ravenna), per la sezione culturale, ed al dott. Alfredo Aureli, Amministratore delegato del Gruppo SCM di Rimini, per la sezione economica.
 

La cerimonia di consegna del Premio si svolgerà nel corso di una serata conviviale che avrà luogo a Roma mercoledì 4 novembre dalle  19,45 nella Sala delle Statue di Palazzo Rospigliosi in Via XXIV Maggio, 43.
La manifestazione gode del Patrocinio della Regione Emilia-Romagna, delle Provincie di Forlì-Cesena, di Ravenna e di Rimini, dei Comuni di Ravenna e di Rimini, delle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e di Rimini, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, della Regione Lazio, della Fondazione della Cassa di Risparmio di Imola e della Enoteca Regionale Emilia-Romagna.

Compaiono nell'albo d'oro:

Anacleto Margotti (pittore), Umberto Foschi (scrittore), Giacomo Cirri (banchiere), Mario Lapucci (editore), Roberto Bucci (industriale), Sergio Zavoli (giornalista), Achille Silvestrini (cardinale), Vincenzo Muccioli (filantropo), Raoul Gardini (industriale), Ersilio Tonini (arcivescovo), Federico Fellini (regista, alla memoria), Maria Cristina Mazzavillani Muti (pres. Ravenna Festival), Nerio Alessandri (imprenditore), Ettore Sansavini (imprenditore sanitario), Antonio Paolucci (soprintendente BB.AA.CC.), Manlio Maggioli (editore), Davide Trevisani (imprenditore), Nicoletta Braschi (attrice), Claudio Costa (ideatore della Clinica mobile), Andrea Emiliani (storico dell’Arte), Leonardo Spadoni (titolare del Molino Spadoni), nonché Istituzioni quali il Tribunato di Romagna, la Fiera di Rimini, Faenza città delle ceramiche, S.A.C.M.I. - Soc. coop. Imola.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.