7 marzo 2011 - Ravenna, Cronaca

Scuola, Regione preoccupata per i tagli

"La Regione sta monitorando con grande attenzione e preoccupazione la situazione della dotazione organica della scuola dell’Emilia-Romagna". Lo dichiara l’assessore regionale alla Scuola, Patrizio Bianchi.
“Preoccupa fortemente la continua e pesante politica dei tagli del Governo, che a livello nazionale porterà il prossimo anno a un calo di circa 25 mila cattedre e che mina fortemente la qualità della scuola pubblica – dice Bianchi - L’Emilia-Romagna è una delle Regioni più colpite dai tagli, perché da sempre ha praticato la politica dell’accoglienza e dell’alta qualità della didattica. Stiamo verificando l’andamento delle iscrizioni e, diversamente da altre regioni, in Emilia-Romagna cresce il numero degli  studenti”.

“La Regione coglie le preoccupazioni delle forze sociali e di tutti coloro che si uniranno per sostenere la qualità della scuola pubblica e il diritto dei territori a difendere la propria scuola – aggiunge Bianchi - Il nodo ancora da sciogliere riguarda la mancata definizione delle reciproche competenze delle Regioni e dello Stato in materia di gestione e di programmazione degli organici”.

“Ancora una volta – conclude Bianchi - stiamo verificando come il Governo abbia deciso di tagliare risorse per la scuola mettendo in discussione lo stesso sviluppo del Paese”. 

Tag: scuola

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.