14 marzo 2011 - Ravenna, Cervia, Eventi, Unità d'Italia

150° Unità d'Italia, Paolo Olmi in concerto

Il 17 marzo a Ravenna

Sarà una serata musicale con il Maestro Paolo Olmi a suggellare la notte del 150°anniversario dell'Unita' d'Italia in programma a Cervia.
 

La Cooperativa Emilia Romagna Concerti, che allestisce l'evento, ha raccolto una orchestra giovanissima proveniente da 12 Paesi differenti che si esibirà nel Teatro Comunale di Cervia il 16 marzo alle 21, quando il celebre Direttore d'Orchestra dirigerà il Concerto n. 1 in re maggiore per violino e orchestra di Paganini, l’Intermezzo dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni e l'Ouverture dall'Italiana in Algeri di Rossini.
 

“Un programma tutto di musica italiana - dice Paolo Olmi - perché la musica e l’arte, insieme alla lingua e alla religione sono state per secoli le colonne portanti della nostra identità nazionale anche quando la nazione Italiana non esisteva più”.
 

La serata sarà l’anteprima del grande Concerto promosso dalla Prefettura di Ravenna, che avrà invece luogo il giorno successivo, 17 marzo, nella Basilica di San Francesco a Ravenna.
 

L’iniziativa di Cervia, sostenuta dall’amministrazione Comunale e organizzata dall’Assessorato alla Cultura, è resa possibile dal contributo di Orogel, Ondaplast, Banca di Credito Cooperativo di Sala di Cesenatico e Hotel Dante ed è stata programmata insieme alla Rubiconia Accademia dei Filopatridi, il famoso e storico cenacolo culturale di Savignano Sul Rubicone del quale hanno fatto parte in passato intellettuali come Pascoli e Carducci, e che attualmente è presieduto da Giancarlo Mazzuca.
 

In teatro sarà presente anche una troupe televisiva di Canale 5 che manderà in onda un estratto delle prove la mattina del 17 marzo.
L’ingresso alla manifestazione, che sarà aperta da un saluto del sindaco Roberto Zoffoli e del Presidente della Accademia dei Filopatridi Giancarlo Mazzuca, sarà libero e gratuito fino a esaurimento dei posti.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019