24 marzo 2011 - Ravenna, Faenza, Lugo, Cronaca

Dipendenti pubblici in difesa dei servizi e della contrattazione

Venerdì 25 marzo la mobilitazione

Il 25 marzo i lavoratori di tutti gli enti pubblici della provincia di Ravenna si mobilitano per la difesa dei servizi ai cittadini, per il diritto al rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro, contro i licenziamenti dei precari, contro gli accordi separati che danneggiano i lavoratori.
 

Volantinaggi verranno effettuati nella mattinata di venerdì 25 marzo negli ospedali di Ravenna, Lugo e Faenza, al Cmp di Ravenna e nella struttura sanitaria dell'Ausl di Conselice. Altra distribuzione di materiale informativo sarà fatta a Ravenna – in piazza del Popolo, davanti alla sede dell'Anagrafe in via Berlinguer e di fronte agli uffici dell'Urp – e nei principali comuni del territorio davanti ai Municipi.
 

"Queste iniziative, che giungono dopo numerose e partecipatissime assemblee svolte in tutti i luoghi di lavoro - si legge in una nota Fp Cgil - si collocano nel percorso di sensibilizzazione e di mobilitazione che culminerà nello sciopero generale nazionale proclamato dalla Cgil per il prossimo 6 maggio.

I pesanti tagli che penalizzano tutti i settori della pubblica amministrazione, della sanità e del welfare, il blocco dei rinnovi contrattuali per quattro anni, il blocco delle assunzioni, i tagli alla contrattazione integrativa, le spinte alle esternalizzazioni sono le ragioni alla base della protesta indetta dalla Fp Cgil.

I lavoratori della sanità, dei servizi assistenziali ed educativi, degli uffici comunali, provinciale e statali, dei servizi di presidio del territorio e della sicurezza e tutto il personale che garantisce servizi pubblici, nella giornata di venerdì assicurerà come di consueto i normali servizi a tutti i cittadini ed agli utenti, testimoniando la propria protesta attraverso l’esposizione di un adesivo con la dicitura 'salario, lavoro, democrazia: non li baratto, li contratto'.

Si tratta di una forma di protesta e di mobilitazione che, non pregiudicando in alcun modo le prestazioni a favore dell’utenza, intende richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla necessità di difendere e rendere esigibili i diritti fondamentali del nostro stato democratico come la salute, la sicurezza, l’istruzione, la legalità attraverso la difesa dei servizi pubblici che devono poter disporre delle risorse necessarie per poter operare, di organici adeguati e qualificati, di diritti e tutele per il personale che li garantisce".

 

Tag: fp cgil

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.