12 novembre 2009 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Economia & Lavoro

Progetto "Provincia del sole", premiato il primo imprenditore

Ma l'assessore Asioli lancia l'allarme sui disincentivi per le imprese balneari

Questa mattina, in Provincia, l’assessore Libero Asioli, il presidente di Cofiter, Ottavio Righini, e Danilo Zoli della Camera di commercio hanno consegnato un mosaico, realizzato per l’occasione da Enzo Scianna, al 35enne titolare della ditta Defra s.a.s. di Ravenna, Devis Cappelli.
L’azienda Defra è associata a Cofiter ed è la prima a utilizzare le opportunità del progetto “Ravenna provincia del sole”, installando sui tetti della propria sede un nuovo impianto fotovoltaico. La pratica è stata seguita dallo sportello Cofiter all'interno della sede provinciale di Confesercenti.

“E’ una grande soddisfazione dare questo riconoscimento perché va a un giovane imprenditore ed è quindi di buon auspicio per il futuro del progetto - ha commentato Asioli -. Tuttavia, dobbiamo registrare comportamenti disincentivanti. Uno fra tutti: contavamo molto sull’installazione del fotovoltaico negli stabilimenti balneari, ma il Governo ha impugnato la legge regionale sul demanio marittimo ponendo una seria ipoteca sullo sviluppo delle energie rinnovabili sulle nostre spiagge. E’ impensabile chiedere investimenti di lunga durata alle nostre imprese turistico-balneari quando non si è disposti a riconoscere loro concessioni di durata adeguata”.

Defra è una piccola azienda a conduzione familiare che opera in campo edilizio civile e industriale con attività articolate di progettazione, costruzione, ristrutturazione, vendita e posa di materiali speciali, consulenza tecnica, attività di procacciamento d’affari in campo immobiliare ed edilizio per proprio conto o per conto terzi.

Alla consegna del riconoscimento erano presenti rappresentanti delle associazioni di categoria e degli istituti bancari Bcc, Cassa di Risparmio di Ravenna e Banca Popolare di Ravenna. Ravenna Provincia del Sole è rivolta alle imprese del commercio, turismo e servizi per favorire l’utilizzo delle energie rinnovabili e in particolare del fotovoltaico. Cofiter e i tre istituti di credito locali offrono alle piccole e medie imprese un finanziamento a tasso agevolato che, combinato con l’incentivo statale del conto energia,  rende conveniente investire nella produzione di energia solare. Gli istituti di credito coinvolti e Cofiter mettono a disposizione un mutuo chirografario che non richiede ipoteca della durata di 15 anni. Il mutuo copre fino al 100% dell’investimento e fino a un importo massimo di 150mila euro a un tasso d’interesse particolarmente vantaggioso. Cofiter concorre alla garanzia per il 50%.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.