13 novembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Auto abbandonate: "Perchè i vigili non intervengono?"

LpRa: "Veicoli fermi anche da anni, ma nonostante le segnalazioni nulla viene fatto"

Auto abbandonate sul suolo pubblico. Un cittadino che segnala il fatto, ma nessuno che risponde. Il capogruppo di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, racconta così l’esperienza di un suo collaboratore, che più volte avrebbe segnalato alla polizia municipale la presenza di autovetture in stato di abbandono da più anni sul suolo pubblico, prive di assicurazione “senza ricevere risposta e senza che ne sia stata fatta la rimozione”.
Le segnalazioni riguardano un po’ tutto il territorio: una faceva capo alle Bassette, due a Punta Marina, 4 a Lido Adriano, nella sola via Botticelli.
“Perché - chiede Ancisi in un’interrogazione al sindaco - non c’è stata risposta alle segnlazioni e non ci sono stati interventi? Le ripetute richieste di collaborazione ai cittadini non si conciliano con questi atteggiamenti”.
“Questo campione è significativo di una situazione certamente più generalizzata di lassismo nell’azione di vigilanza delle forze di polizia municipale, in particolare di quelle dislocate a presidio del territorio e organizzate nel Nucleo di vigilanza di quartiere, che conta 60 unità fisse. Com’è possibile che il pattugliamento dei quartieri non si accorga di auto abbandonate in luogo pubblico da lungo periodo, anche anni, e soprattutto senza assicurazione? Producono disordine, sottraggono spazi a uso pubblico, costituiscono facile preda di malintenzionati che potrebbero sottrarre le targhe per usarle a scopo illeciti”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.