17 novembre 2009 - Ravenna, Politica

"Un parcheggio sopraelevato per l'ospedale"

Lo hanno proposto LpRa e Pdl: "I posti aumenterebbero dell'80%, e il parcheggio coperto rimarrebbe a pagamento"

Creare un parcheggio sopraelevato (in prefabbricato metallico) gratuito per chi si deve recare in ospedale e mantenere il parcheggio a piano terra, accessibile a tutti, a pagamento: è questa la proposta che ieri sera hanno fatto in consiglio comunale gli esponenti dell'opposizione.

"Questa soluzione contribuirebbe ad aumentare di oltre il 70/80% l’attuale numero di posti auto mantenendo un numero da 170 a 180 di posti gratuiti", spiegano Francesco Baldini,Sergio Covato, Marco Bertozzi, Gianluca Palazzetti, Maurizio Bucci, Alvaro Ancisi, Eugenio Costa, Giancarlo Frassineti, Pietro Martini, Federico Fronzoni e Gianfranco Spadoni nell'ordine del giorno presentato.

"Tale intervento potrebbe essere realizzato ricorrendo a due ipotesi progettuali per il reperimento dei fondi necessari, avvalendosi dello strumento del project financing (a carico dei privati), oppure del leasing strumentale (a carico del pubblico e finanziato con il pagamento del ticket della sosta). La prima ipotesi non vedrebbe alcun costo per la collettività ma vincolerebbe una area così importante nei confronti dei privati per 30/50 anni, con tempi molto lunghi per la gara di appalto e successiva assegnazione".

L'idea, viene spiegato nell'odg, è venuta visti i risultati del sondaggio online proposto ai cittadini in merito al parcheggio a pagamento adiacente al pronto soccorso: l’85% dei partecipanti (circa un migliaio) si sono espressi favorevolmente per la gratuità della sosta, mentre il rimanente 15% ha sottolineato il rischio che l’area, una volta resa gratuita, possa essere utilizzata per la sosta da chi non si reca in ospedale.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019