27 giugno 2011 - Ravenna, Sport

Argento e bronzo per la Canottieri Ravenna

 





Il mattino ha l’argento in bocca per Luca Rambaldi. Alla sua prima competizione internazionale, il canottiere ravennate arriva secondo agli Europei Juniores nella specialità del quattro di coppia. Sul lago di Kruszwica, in Polonia, l’atleta della Canottieri Ravenna, al primo anno di categoria Junior, ottiene un’importante medaglia insieme ai suoi compagni Marco Ferracci del Circolo Lavoratori Terni, Marco Chiodelli della Baldesio e Davide Mumolo della Genovesi Elpis. Si tratta del secondo argento in una settimana per Rambaldi, dopo quello conquistato in singolo ai Campionati Italiani Juniores di Ravenna. 

Dopo la perentoria vittoria in batteria su Lettonia e Repubblica Ceca, la finale continentale non comincia però nel migliore dei modi per il quartetto azzurro con Rambaldi al carrello numero tre. L’Italia infatti parte male e si ritrova in ultima posizione ai cinquecento metri. Mentre la Romania prende il largo, la barca italiana risale posizioni su posizioni e a metà gara è già seconda. Sono però quattro i secondi di distanza dall’equipaggio rumeno. 

Il quattro di Rambaldi continua nella propria azione e stacca l’Ungheria, che a tre quarti di gara insegue a due secondi e mezzo. La barca azzurra reagisce all’attacco ungherese e conserva il secondo posto. Sul traguardo chiude per prima la Romania in 06:22:73, seguita dall’Italia in 06:27:54, terza la barca magiara a tre secondi.  Con neanche una settimana di affiatamento, era impossibile per l’equipaggio italiano battagliare ad armi pari con il fortissimo equipaggio rumeno, molto più rodato. È in ogni modo un primo passo importante in vista dei Mondiali Junior che si terrano dal 4 al 7 agosto a Eton, in Gran Bretagna. Mondiali che, tra l’altro, serviranno da prova generale per quello che sarà il campo di regata olimpico di Londra 2012. 

Un’altra medaglia per la Canottieri, e stavolta è un bronzo, giunge dai Campionati Italiani Master svoltisi sabato e domenica sul lago umbro di Piediluco. Anche in questo caso si tratta della prima edizione di questa competizione, che fino all’anno scorso si chiamava Tricolore Master e non era un assegnava un titolo italiano vero e proprio. Il bronzo è vinto dal doppio Master di Roberto Focaccia e Albert Pennesi. Dopo essere giunti secondi in batteria, i due master ravennati conquistano la terza piazza alle spalle di Tritium e Corgeno. L’altro doppio ravennate, composto da Alessandro Tambini e Andrea Zozzi, non riesce a superare lo scoglio delle qualificazioni. Settimo posto, invece per il quattro di coppia Master formato dagli stessi quattro atleti della Canottieri: Focaccia come capovoga, Pennesi al carrello numero due, Zozzi al tre e Tambini al quattro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.