18 novembre 2009 - Ravenna, Politica

“Acqua del rubinetto nelle strutture comunali”

Lo chiede Casanova (Verdi): "E' buona, conveniente e rispettosa dell'ambiente"

Sostituire le bottigliette di plastica con caraffe di vetro e usare l’”acqua del sindaco” almeno nelle strutture di competenza del Comune: è questa la proposta del capogruppo dei Verdi alla Prima Circoscrizione Luca Casanova, proprio mentre in Italia si discute sulla privatizzazione della gestione delle risorse idriche.

“Ancora oggi nei Consigli Comunali l’acqua viene distribuita in bottigliette di plastica con conseguente elevata produzione di rifiuti – spiega Casanova – quando proprio la riduzione di rifiuti è un importante obiettivo di questa Amministrazione. L’acqua del rubinetto è un’acqua sicura, di buona qualità, che non ha niente da invidiare alle minerali acquistate nei negozi a prezzi notevolmente più alti, anche 500 volte in più”.

Di qui l’invito di Casanova ad utilizzare brocche nelle sedute consiliari e in tutte le sedute pubbliche, e l’invito al sindaco di farsi promotore verso la cittadinanza sull’opportunità dell’uso dell’acqua del rubinetto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.