7 agosto 2011 - Ravenna, Sport

Canottaggio: Rambaldi argento ai Mondiali junior

Successo a Eton, futuro bacino olimpico

 

E’ un argento quello che splende al collo di Luca Rambaldi. L’atleta della Canottieri Ravenna lo conquista ai Mondiali Junior di canottaggio disputati sul campo di gara inglese di Eton. Su quello che l’anno prossimo sarà il bacino olimpico, il quattro di coppia del canottiere ravennate è preceduto solo dai campioni europei della Romania. Un po’ di amarezza per un oro sfumato, dopo la vittoria in batteria e in semifinale, ma anche tanta gioia per una medaglia splendida conquistata dal giovane canottiere, al primo anno di categoria Junior.

Insieme a Rambaldi, sulla barca azzurra c’erano il capovoga napoletano Marco Calamaro, il ternano Marco Ferracci al carrello numero due e il cremonese Marco Chiodelli come prodiere. Alla partenza, le sei nazioni a contendersi l’oro sono, oltre a Romania e Italia, la Germania, la Nuova Zelanda, l’Ungheria e l’Olanda.

La barca azzurra resta leggermente attardata in partenza, transitando ai 500 metri in quarta posizione, a 2:40 dalla Nuova Zelanda che precede anche Romania e Germania. È però l’equipaggio rumeno, già campione europeo junior a giugno, a prendere la testa della gara. L’Italia comincia a risalire colpo su colpo e a metà gara prima affianca, e poi supera, sia la barca tedesca che quella neozelandese. Il quattro di Rambaldi cerca di attaccare il primo posto, ma la Romania risponde a ogni attacco della barca azzurra. Sul traguardo i rumeni precedono l’Italia di un secondo e 60 centesimi e la Germania, che conquista il bronzo, di 2:34. Quarta la Nuova Zelanda, quinti gli olandesi e sesta la barca ungherese

Abbiamo lottato sino alla fine, questa medaglia la vedo ora con grande soddisfazione dopo l’iniziale delusione per la mancata vittoria” dice a mente fredda Rambaldi. “Ringrazio i veterani della barca, Calamaro e Ferracci, ed il College Giovanile di Piediluco per avermi formato, un grazie anche alla mia famiglia ed alla mia ragazza”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.