28 novembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Matteucci: “Dal 9 gennaio nuove regole per il parcheggio dell’ospedale”

Al via la sosta a pagamento, con alcune esenzioni. Il bilancio dei controlli sull’immigrazione clandestina

 "Chi dice che il Comune e le Forze dell’Ordine non fanno nulla per perseguire il fenomeno dei cosidetti parcheggiatori abusivi e che la mia ordinanza non produce risultati dice una cosa non vera", afferma il sindaco Fabrizio Matteucci.

"I numeri  parlano chiaro. Secondo i dati della Questura, dal primo giugno al 31 agosto scorso, sono stati effettuati complessivamente 79 controlli in Piazzale Spik, Piazzale del Commercio, Piazza Baracca e Piazza Kennedy. Di questi 79 controlli, 54 sono stati effettuati nell’area di parcheggio dell’ospedale. Gli extracomunitari arrestati sono stati 11, altrettanti i sequestri amministrativi della merce. Due cittadini stranieri sono stati proposti per l’espulsione. Nel periodo che va dal primo settembre al 26 novembre, c’è stato un notevole aumento dei controlli".

I controlli, prosegue il sindaco, "sono stati complessivamente 291, di cui 120 in piazzale Spik, 62 controlli rispettivamente in piazza Kennedy e in Piazza Baracca, 47 in piazzale del Commercio. In questo periodo gli extracomunitari arrestati sono stati 16, quelli proposti per l’espulsione 29 e i sequestri di merce effettuati sono stati 13.

Dal primo gennaio 2009 al 27 novembre i controlli della Polizia Municipale, effettuati con cadenza giornaliera anche nei giorni festivi,  in queste aree e ai Giardini di Speyer sono stati oltre 500. Nel corso dei servizi, sono stati fermati 10 cittadini extracomunitari. Di questi,  quattro sono stati denunciati per la violazione della Bossi Fini, due sono stati arrestati. Quattro sono stati anche denunciati per aver fornito false generalità, uno infine è stato denunciato per il reato di clandestinità".

Il primo cittadino rileva che "di fronte all’impegno delle Forze dell’Ordine c’è una legge che non funziona. Nel 2009 il meccanismo delle espulsioni si è inceppato.

Al di là dei proclami, del tanto sbandierato impegno sulla sicurezza, il  contrasto all’immigrazione clandestina non funziona. Dunque anche gli arresti servono a quel che servono.

Con la nuova riorganizzazione della sosta nel parcheggio dell’ospedale civile vogliamo dare un contributo a risolvere un problema che ha causato molti disagi. Abbiamo deciso di fare pagare il tempo della sosta, e di prevedere la gratuità solo per chi si reca al pronto soccorso, per i parenti che assistono i lungodegenti e per chi offre la propria opera di volontariato in ospedale.

Certo, anche a me piacerebbe che tutti i cittadini potessero accedere gratuitamente al parcheggio di piazzale  Spik.

Ma se parcheggiare in quest’area fosse gratuito, diventerebbe un parcheggio di lunga sosta per i dipendenti dell’ospedale e per chi si reca in centro. Alla fine chi si rivolge alla struttura ospedaliera per una visita medica, per fare assistenza o andare a trovare un parente o un amico ricoverato, rischia davvero di non trovare posto. Finiremmo per chiudere  la polemica sui parcheggiatori abusivi e per aprirne un’altra". 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019