12 dicembre 2011 - Ravenna, Cronaca

Rubano abbigliamento all'Esp, arrestati all'uscita

Nel pomeriggio di sabato

La Polizia ha arrestato un cittadino algerino, B.A. di 52 anni, in regola con il soggiorno e un cittadino macedone, B.I. di 56 anni, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di furto aggravato in concorso.

 

Nel pomeriggio di sabato, la Volante è intervenuta presso il centro commerciale Esp poichè un addetto al servizio di vigilanza aveva segnalato sulla linea 113 la presenza di due persone che, con fare sospetto, entravano ed uscivano in più riprese e in modo alternato da un camerino di prova, portando con sé prima merce da provare, uscendone subito dopo senza nulla al seguito e ripetendo più volte l'operazione.
Dopo l'andirivieni, i due oltrepassavano le casse self-service del supermercato, cercando di uscire dal centro commerciale in tutta velocità, ma sono stati subito bloccati dai poliziotti.
Il controllo attuato consentiva di rinvenire, indossati dall’algerino, un giubbotto nero e, sotto ai jeans, un pantalone da tuta e delle mutande tipo boxer oltre ad un paio di guanti di pelle occultati in un marsupio, mentre addosso al macedone sono state ritrovate un paio di scarpe da ginnastica, un paio di calze, una maglia intima e una fascia elastica copri-orecchie, quest’ultima nascosta nello zaino.
All’interno del camerino di prova sono stati poi trovati diversi sistemi antitaccheggio danneggiati oltre alle etichette e ai cartellini con codice a barra strappati relativi alla merce asportata, risultata poi del valore complessivo di 250 euro.

 

Gli stranieri venivano portati in Questura per gli accertamenti di rito, da cui emergeva che il cittadino algerino risultava avere precedenti per i reati di insolvenza fraudolenta, riciclaggio e porto abusivo d’arma, mentre il macedone risultava essere clandestino in Italia e con precedenti per i reati di furto aggravato e ingresso illegale nel territorio italiano.
Al termine delle operazioni in argomento i due sono stati arrestati e, trattenuti presso le camere di sicurezza della Questura, verranno processati con il rito direttissimo nella mattinata odierna.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019