9 dicembre 2009 - Ravenna, Economia & Lavoro

Legge sui porti, Mingozzi in Senato

Il vicesindaco partecipa all’audizione sulla riforma

La commissione Lavori pubblici e porti del Senato, presieduta dal senatore Luigi Grillo ha convocato per domattina, ricorda il Comune, l’audizione dedicata alla riforma del sistema portuale, giunta alle ultime battute con un testo unificato, che verrà presentato nei due rami del Parlamento.
 

L’audizione è riservata alle principali città portuali italiane e vedrà la presenza, per Ravenna, del vicesindaco Giannantonio Mingozzi unitamente agli altri membri della commissione “città portuali Anci”, presieduta dal sindaco di Genova Marta Vincenzi.
 

“L’incontro - spiega Mingozzi - è particolarmente importante sotto il profilo normativo che concerne le competenze dei Comuni per la programmazione urbanistica e infrastrutturale in ambito portuale, tenuto conto che il piano regolatore del porto è di competenza delle Autorità portuali. Va sottolineato che l’esperienza di Ravenna, citata più volte per l’ottimo livello di concertazione tra Autorità portuale ed enti locali, costituisce un esempio di buon funzionamento per le principali città portuali italiane”.
 

Nel corso dell’incontro inoltre verranno affrontate problematiche come “la funzione di coordinamento delle Autorità portuali per la conferenza di tutti i servizi che operano nel porto che la stessa Autorità portuale deve poter convocare ogni qual volta se ne ravvisi la necessità, nonché la problematica dell’autonomia finanziaria che l’Autorità portuale deve raggiungere per esplicare al meglio le proprie funzioni”.
Il vicesindaco ha concordato nei giorni scorsi con il presidente dell’Autorità portuale di Ravenna, Giuseppe Parrello l’orientamento che lo stesso Mingozzi esprimerà in rappresentanza del Comune di Ravenna domani all’audizione in Senato.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.