16 settembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Scuola, precari in piazza contro i tagli

Presidio organizzato dalla Cgil

Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri in piazza del Popolo a Ravenna il presidio promosso dalla Flc Cgil in difesa della scuola pubblica. Al centro dell’attenzione del sindacato “i gravissimi tagli subiti dagli organici”, e quindi il futuro dei tantissimi precari.  Nel corso della mattinata, invece, in tutte le scuole di ogni ordine e grado della provincia, la Flc Cgil e i suoi rappresentanti hanno distribuito volantini. Al fianco della Cgil anche gli studenti della “Rete degli studenti medi”.
 

L'anno scolastico 2009-2010 evidenzia gli effetti, rileva Monica Ottaviani, segretario generale Flc Cgil Ravenna, “della scellerata politica dei tagli, promossa dal Governo e che proseguirà nei prossimi mesi. Quest'anno nelle scuole della provincia di Ravenna ci sarà una vera e propria emorragia: rispetto all'anno scorso mancheranno 26 docenti delle scuole dell'infanzia, 121 docenti delle primarie, 40 docenti della scuola media, 50 delle superiori e a ciò si aggiunge il gravissimo taglio di 67 unità al personale Ata.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.