16 settembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Pesca ricreativa, Matteucci: "Sbagliato chiedere soldi ai cittadini"

Il sindaco interviene sul decreto per le zone di tutela biologica, che ha introdotto nuove regole

Con il nuovo decreto ministeriale, rileva il sindaco Fabrizio Matteucci, viene vietata la pesca professionale, sportiva e ricreativa nelle zone di tutela biologica. Ci sono eccezioni: ma chi pesca per hobby dovrà necessariamente iscriversi ad un'associazione.

“Il decreto sulle ‘zone di tutela biologica: nuove determinazioni’ firmato il 22 gennaio scorso dal Ministro delle Politiche agricole - esordisce Matteucci - vieta in queste zone l’esercizio della pesca professionale, sportiva e ricreativa.

Salvo le eccezioni che però riguardano solamente la pesca professionale e quella sportiva, non quella esercitata dalle migliaia di appassionati che coltivano la pesca come hobby. Non mi addentro più di tanto nei dettagli tecnici. Di fatto però la mancata definizione dei concetti di pesca sportiva e di pesca ricreativa all’interno del decreto in questione rimanda, per l’interpretazione, ad un articolo del Regolamento (CE) n.302/2009 che però regolamenta solamente la ricostituzione del tonno rosso.

Questo ha avuto fin qui come conseguenza che il cittadino che voglia praticare la pesca non a fini commerciali, deve per forza iscriversi ad un’associazione sportiva nazionale. E’ assurdo. Possedere o meno la licenza sportiva per esercitare un’attività ricreativa, non mi pare sia strettamente funzionale all’esigenza di tutela biologica delle zone protette. Che cosa cambia? E poi mi sembra quantomeno inverosimile obbligare un cittadino che vuole coltivare una propria passione ad iscriversi ad un’associazione. Mi auguro che il Ministro faccia chiarezza il più presto possibile, come chiesto 20 giorni fa dagli Assessori Dradi ed Asioli senza avere ottenuto nessuna risposta”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019