13 dicembre 2009 - Ravenna, Sport

Ravenna contro l'Andria in cerca della cinquina

Finisce il girone d'andata, i giallorossi mirano ad una nuova vittoria in casa

 Si chiude oggi il girone d'andata del campionato di Prima Divisione Lega Pro e per il Ravenna comincia il primo di un trittico di impegni casalinghi, che dovrebbero, negli auspici dell'ambiente, fungere da propulsore per avvicinarsi sempre più alla vetta. Al ‘Benelli', dove vince da quattro gare consecutive, il Ravenna ospita l'Andria, formazione impegnata nella lotta per la salvezza.

Il tecnico Esposito deve fare, come al solito, i conti con una lunga lista di assenti: oggi mancheranno per squalifica Anzalone e Fonjock e per infortunio Ciuffetelli, Fabbri, Giordano e Rizzo. Al centro della difesa dovrebbe giostrare Basso, mentre in avanti il tecnico ravennate sembra orientato a rilanciare Scappini, a scapito di Gerbino Polo.

Anche Papagni, allenatore dei pugliesi, è alle prese con importanti assenze, che gli hanno praticamente azzerato il reparto offensivo: ai già certi assenti Dionigi, Mastrolilli e Maccan si è aggiunto anche Sy, il cannoniere principe della squadra con tre reti. L'Andria è in serie positiva da tre giornate ma in trasferta stenta parecchio, avendo conquistato solo due pareggi in sette gare. A Ravenna però è accompagnata da una tradizione favorevole, avendo vinto in Romagna tre dei sei confronti di campionato disputati nella storia (due pareggi e un successo bizantino completano il bilancio).

La partita si accompagna ad un'importante iniziativa di solidarietà: le due squadre entreranno in campo indossando sopra la divisa ufficiale la maglietta dell'associazione Famiglie per l'accoglienza mentre all'interno dello stadio saranno allestiti banchetti per la vendita di panettoni, il cui ricavato andrà a finanziare uno dei tanti progetti dell'Avsi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.