15 dicembre 2009 - Ravenna, Politica

"Perchè Ravenna-Cervia non si è giocata al Benelli?"

Ancisi (LpRa): "Un'occasione persa per farsi pubblicità, visto l'interesse dei media"

I capogruppo di LpRa in consiglio comunale Alvaro Ancisi si chiede perchè il derby di calcio femminile di venerdì scorso tra Cmc Dinamo Ravenna e Cervia non si sia giocata al Benelli, ma allo Stadio dei Pini.

"E' stata persa un' altra occasione per pubblicizzare la nostra città - spiega Ancisi, sottolineando che la partita è stata anche ripresa da Rai Sport.

"Pur con il freddo pungente, la tribuna era straripante, con famiglie intere in festa. Si e visto che l'evento, eccezionale per questa disciplina sportiva, è stato trattato ampiamente dai mass media per diversi giorni".

"Ma lo stadio di Ravenna non è stato concesso. Il tutto è stato limitato, a Ravenna, ad una banalissima conferenza stampa di presentazione, giustamente "passata" sulla stampa con scarso rilievo. Eppure,questa pubblicità avrebbe potuto giovare al buon nome della nostra città".

"Alcuni cittadini, non spiegandosi le ragioni per cui non si sia potuto far giocare la partita nello stadio di Ravenna, che non avrebbe avuto danno ad essere calpestato da 22 giocatrici e un arbitro, se ne chiedono le ragioni. Giriamo la domanda al sindaco, anche perchè, lo stadio Benelli, per quanto concesso in uso al Ravenna Calcio, è pur sempre di proprietà del Comune".

Per la cronaca all'incontro, terminato 2-2, hanno assistito circa mille spettatori.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.